Livorno
10 Settembre Set 2017 1004 10 settembre 2017

Maltempo, sei morti nel Livornese

Nubifragio e smottamenti hanno provocato gravi danni nella provincia toscana. Risultano anche due dispersi. La città allagata. Distrutta un'intera famiglia in centro.

  • ...

È di sei morti e di due dispersi il bilancio provvisorio dell'ondata di maltempo che si è abbattuta su Livorno. I quattro componenti di una famiglia, i cui cadaveri sono stati trovati nel loro appartamento seminterrato in via Nazario Sauro, erano il padre di 37 anni, la moglie di 35, il bambino di 4 anni e il nonno, che sarebbe riuscito a mettere in salvo la sorellina.

Un uomo è stato trovato morto in via delle Fontanella nella zona di Montenero, aveva 70 anni. L'ultimo corpo trovato è di un uomo di 74 anni (e non di 64 come scritto in precedenza) ed era quasi sicuramente uno dei due dispersi sulle coline di Livorno. Nella stessa zona restano disperse un'altra persona e una ragazza, nella non lontana via Garzelli.

La casa della tragedia (Crediti: Nicola Vanni).

La famiglia colpita in città abitava a 200 metri dallo stadio, 300 dal mare. La casa si trova un paio di metri sotto il livello della strada e sotto di essa passa un un rio che anni fa venne tombato e che è esondato. I danni maggiori a case e proprietà sono nell'entroterra, vicino alle colline livornesi. Nella zona si sono verificate frane e smottamenti a causa del nubifragio, che ha colto la città di sorpresa per la sua intensità.

«TEMIAMO UN DISASTRO». «La situazione è molto problematica, critica, spero non sia un disastro», ha detto il sindaco di Livorno Filippo Nogarin sulla situazione in città.

«Ha piovuto tantissimo, ci sono grosse difficoltà, sono esondati alcuni corsi d'acqua, vengono segnalati smottamenti a Montenero», ha riferito il primo cittadino che si è recato a una riunione convocata dalla prefettura al centro coordinamento soccorso, in una sede della prefettura.

STAZIONE INAGIBILE. La stazione dei treni è inagibile dalle 3 della notte perché allagata e la linea ferroviaria Tirrenica interrotta tra Pisa e Campiglia, nel Livornese, con i convogli deviati via Firenze-Pisa.

«I treni a lunga percorrenza sono deviati via Firenze-Pisa», ha spiegato Rfi, «per i treni regionali Trenitalia ha attivato servizi sostitutivi con autobus tra Pisa e Campiglia, che saranno effettuati compatibilmente con la viabilità stradale. Le squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana stanno lavorando per ripristinare le condizioni di sicurezza per la circolazione ferroviaria».

«PRESTO PER FARE UN BILANCIO». «È presto per fare un bilancio sul numero delle vittime, ma il numero purtroppo è destinato a salire», ha detto Nogarin. «Noi avevamo uno stato di emergenza arancione», ha aggiunto, «quello rosso era previsto in Liguria, quindi non eravamo in grado di prevedere quello che è successo», ha aggiunto il sindaco che ha parlato poi di situazione drammatica per la zona di Montenero, di smottamenti e frane nella zona di Quercianella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso