Agcom Relazione Annuale 140715113500
14 Settembre Set 2017 1435 14 settembre 2017

Agcom, bolletta mensile: pronte sanzioni per gli operatori telefonici

Procedimento avviato nei confronti di Tim, Vodafone, Wind Tre e Fastweb: la fatturazione deve avvenire ogni 30 giorni, non ogni 28. Per garantire trasparenza e confrontabilità delle offerte.

  • ...

L'Agcom ha deciso di avviare procedimenti sanzionatori nei confronti degli operatori telefonici Tim, Wind Tre, Vodafone e Fastweb, per il mancato rispetto delle disposizioni relative alla cadenza delle fatturazioni e dei rinnovi delle offerte. Gli operatori hanno infatti modificato la cadenza delle bollette, emettendole ogni 28 giorni anziché ogni mese, e "guadagnando" in questo una mensilità in più: 13 tariffazioni all'anno anziché 12 (leggi anche: Telefonia, i costi della "tredicesima" e le possibili tutele).

CONTROLLO DELLA SPESA DA TUTELARE. L'Agcom spiega che il provvedimento mira a garantire la massima trasparenza e confrontabilità dei prezzi vigenti, nonché il controllo dei consumi e della spesa, tenendo ferma un'unità standard mensile come periodo di riferimento delle rate sottostanti a contratti in abbonamento. Al termine delle verifiche effettuate da Agcom è risultato che gli operatori non hanno ottemperato alle SUE disposizioni, da qui la decisione di avviare il procedimento sanzionatorio.

NEL MIRINO ANCHE ALTRI OPERATORI. Agcom sta valutando l’adozione di ulteriori iniziative, anche per evitare che le condotte dei principali operatori di telecomunicazioni possano causare un "effetto di trascinamento" verso altri settori, caratterizzati dalle stesse modalità di fruizione dei servizi. Ad esempio pay tivù come Sky, che hanno modificato la cadenza della fatturazione su quattro settimane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso