Riina: Commissione Antimafia a Parma

La morte di Totò Riina

Riina
20 Settembre Set 2017 1102 20 settembre 2017

Totò Riina, la foto del boss in barella

Totò Riina, la foto del boss in barella. Ecco in che condizioni versa oggi il boss di Cosa Nostra, dopo 23 anni di carcere.

  • ...

Nato nel 1930, Salvatore Riina, conosciuto come Totò, è uno dei criminali italiani più noti nel mondo. Dopo essere stato per anni il più ricercato in Italia, Riina fu fermato il 15 gennaio 1993 sulla circonvallazione di Palermo, in via Bernini, insieme al suo autista Salvatore Biondino. Il capo della cosca di Corleone è in carcere da allora. Nel 2016 poi una foto choc ha riportato in auge il suo nome. A mostrarla la trasmissione Quarto grado: il boss di Cosa Nostra dopo 23 anni di carcere appariva molto invecchiato e provato dalla lunghissima detenzione. Nel 2017 è apparsa una nuova foto di Totò Riina in cui si vede il boss sdraiato in barella e praticamente ridotto a una larva.

Nonostante sia molto invecchiato, il boss è tornato sotto processo. Riina è accusato di minacce aggravate nei confronti del direttore del carcere di Opera Giacinto Siciliano sulla base di alcune intercettazioni ambientali effettuate quattro anni fa nella casa di reclusione milanese dove era detenuto il boss di Cosa Nostra. Totò Riina, sdraiato su una barella, rinchiuso nell'ospedale di Parma, presenziava così, da lontano (connesso via tv con l'aula del tribunale di Milano) al processo. Le sue condizioni di salute sembrano sempre più precarie.

Nella foto si vede come Riina sia sdraiato e legato sulla barella senza riuscire a muovere gambe e braccia. A impressionare gli stinchi magrissimi. A 86 anni Riina non sembra far più molta paura anche se lui è stato il capo indiscusso di Cosa Nostra dal 1982 fino al suo arresto, avvenuto il 15 gennaio 1993. Attualmente sta ancora scontando l'ergastolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso