Pedofilia: accuse per 7% preti Australia
4 Ottobre Ott 2017 1945 04 ottobre 2017

Milano, molestie su una bimba di 6 anni: fermato un pregiudicato

È terminata poche ore dopo la diffusione delle sue foto la caccia al pedofilo che lo scorso 11 settembre ha molestato una piccola trascinandola in un portone di via Bramante.

  • ...

I quattro anni e tre mesi di carcere e il percorso terapeutico non lo hanno cambiato, ha solo modificato la sua modalità d'azione. Se anni fa si premurava di girare con l'auto piena di peluches per attirare le sue giovani vittime, adesso Sergio Marziano ha usato semplicemente la forza per abusare di una bambina di 6 anni. È terminata poche ore dopo la diffusione delle sue foto la caccia al pedofilo che lo scorso 11 settembre ha molestato una piccola trascinandola in un portone di via Bramante, nella Chinatown di Milano.

Marziano, operaio di 40 anni originario di Monza, è stato bloccato nel pomeriggio del 3 ottobre a Monza dopo una segnalazione arrivata agli investitori della Squadra mobile diretti da Lorenzo Bucossi. In mattinata avevano deciso in accordo con la Procura di mostrare le immagini riprese dalle telecamere di zona subito dopo la violenza, la qualità del materiale era tale da non permettere errore: i tratti del volto tanto chiari da lasciare un margine di dubbio minimo.

Del resto l'uomo è una vecchia conoscenza degli agenti di via Fatebenefratelli. Il 6 agosto 2012 lo avevano arrestato al termine di un'indagine avviata dopo la denuncia del padre di una ragazzina di 11 anni molestata in un parco di Milano. Nel 2013 è stato condannato a 4 anni e 3 mesi per tentata prostituzione minorile, atti osceni e corruzione di minorenni, tutti reati contestati in un unico procedimento penale che aveva coinvolto 5 studentesse dai 12 ai 14 anni.

Dopo aver trascorso un periodo in osservazione con una équipe specializzata in "sex offenders" è uscito nel gennaio 2016 e da allora è sparito dai radar delle forze dell'ordine. Secondo le indagini svolte dalla polizia anche in quell'occasione, aveva iniziato ad adescare ragazzine già dal 2008 tra Milano, Lodi e Pieve Emanuele. Si appostava fuori dai locali, scuole oppure oratori con la sua Hyundai piena di peluches e con le tendine ricoperte di cartoni animati. Avvicinava le vittime chiedendo indicazioni stradali, poi passava ai complimenti del tipo "come sei carina" o "che bei capelli che hai" per cercare la loro fiducia.

Quando si accorgeva che le giovani si spaventavano - e fortunatamente il più delle volte succedeva - chiedeva scusa, tentava di tranquillizzarle e si allontanava. In altre situazioni utilizzava i pupazzi come esca e in auto cercava di ottenere prestazioni sessuali dalla ragazzina. Una volta - ed è il motivo della tentata prostituzione - ha promesso 50 euro in cambio. Stavolta sono state determinanti le segnalazioni arrivate in questura. Marziano è stato bloccato vicino a casa, aveva tentato di cambiare aspetto facendosi crescere la barba.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso