Teatro Flaiano
5 Ottobre Ott 2017 1756 05 ottobre 2017

Grillo, l'acquisto del teatro Flaiano diventa un caso

L'annuncio a sorpresa del vicesindaco della Capitale: «Lo userà per i suoi spettacoli». Poi arriva la parziale smentita. La sala fu teatro dei festeggiamenti per le vittorie di Raggi e Chiamparino.

  • ...

Che sia un segno del ritorno alle origini e di un progressivo abbandono della politica è presto per dirlo. Desta, tuttavia, curiosità la riapertura del teatro Flaiano di Roma che, in attesa di conferme, sarebbe dovuta all'intervento in prima persona di Beppe Grillo. Una prima, parziale, conferma è arrivata dal vicesindaco e assessore con delega alla Cultura Luca Bergamo, che a chi gli chiedeva delle indiscrezioni apparse su alcuni organi di stampa ha così risposto: «Il teatro Flaiano è privato e dunque la programmazione la fa il soggetto privato e non il Comune. Ho appreso dalla stampa che lo ha preso Grillo per farci attività di teatro. Essendo un grandissimo attore mi fa piacere e mi fa piacere che il teatro Flaiano torni a vivere essendo un luogo bello e importante della vita teatrale della città».

PARZIALE RETROMARCIA DI BERGAMO. Poi, Bergamo ha parzialmente corretto il tiro: «Leggo alcune agenzie e quotidiani online che attribuiscono un significato alla parole da me pronunciate in risposta a una domanda con cui mi veniva chiesto se fossi contento della riapertura del teatro Flaiano e del fatto che Beppe Grillo ne fosse parte. Ho risposto basandomi sulle informazioni contenute nella domanda, non sulla conoscenza di altre notizie. Mia pare che si stia creando una cospicua confusione per cui chiarisco a scanso di equivoci. Non so di chi sia la proprietà del Flaiano, non conosco la programmazione del teatro, sono contento che riapra perché è un bellissimo luogo e ricco di storia, mi piace il teatro di Beppe Grillo e dunque sarò contento di poter assistere a un suo spettacolo se decidesse di farne a Roma».

IL PROPRIETARIO NON CONFERMA. Anche il proprietario ufficiale del teatro, Giampiero Scarlata, interpellato dal Corriere della Sera, non ha voluto dare conferme del passaggio di mano: «Io non ne so nulla, posso solo dire che il teatro sarà gestito da Massimo Giacon e so che Massimo è amico di Beppe Grillo. Tutto qua. Non so dire altro, sono il primo a essere stupito dalle parole di Bergamo».

TEATRO DEI FESTEGGIAMENTI M5S. Nella piccola sala al centro di Roma a giugno del 2016 vennero festeggiate le vittorie di Virginia Raggi, Chiara Appendino e degli altri 17 neo-sindaci pentastellati alle Amministrative. A novembre il teatro ospiterà per tre serate "Insomnia", lo spettacolo del comico genovese e garante del Movimento 5 stelle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso