Forza Nuova,faremo passeggiata sicurezza
12 Ottobre Ott 2017 1243 12 ottobre 2017

Marcia su Roma, Forza Nuova insiste

Messaggio su Facebook: «Marcia dei patrioti il 28 ottobre». Appuntamento all'Eur. L'Anpi si mobilita. Minniti chiude: «Nessuna autorizzazione». Ma Fiore lo sfida: «Ci saremo comunque».

  • ...

Forza Nuova, il movimento neofascista fondato nel 1997 da Roberto Fiore e Massimo Morsello, insiste con la marcia su Roma e fa propaganda su Facebook. Il 28 ottobre, si legge sulla pagina ufficiale del movimento, giorno dell'anniversario della marcia compiuta da Benito Mussolini nel 1922, ci sarà una «marcia dei patrioti» nella Capitale. Vengono comunicati anche un orario e un luogo: alle 16 in piazzale Pier Luigi Nervi, all'Eur.

ROMA 28 OTTOBRE #MARCIADEIPATRIOTI Comunicazione - luogo concentramento: Palalottomatica (EUR), piazzale Pier Luigi...

Geplaatst door Forza Nuova op woensdag 11 oktober 2017

ANPI PRONTO SCENDERE IN PIAZZA. Contro l'iniziativa si sono già espressi il Viminale e la Questura di Roma, ma Forza Nuova non molla, provocando la reazione dell'Anpi. «Lo Stato antifascista deve intervenire per bloccare la marcia su Roma. Non si tratta più di semplici boutade, ma di un piano eversivo che va sconfitto», ha detto il presidente romano dell'associazione, Fabrizio De Sanctis. «Noi come Anpi abbiamo incontrato associazioni e partiti per organizzare una serie di iniziative, ma lo Stato deve intervenire».

MINNITI CONFERMA: «NESSUNA AUTORIZZAZIONE». Il ministro dell'Interno Marco Minniti ha raccolto l'appello immediatamente: «Con le motivazioni da me già espresse in parlamento, ho già dato disposizione al questore di Roma di non concedere l'autorizzazione per la manifestazione promossa da Forza Nuova il prossimo 28 ottobre».

FIORE DENUNCIA PRESUNTE DISCRIMINAZIONI ANTITALIANE. Eppure, sempre su Facebook, il segretario di Forza Nuova Roberto Fiore afferma di aver «consegnato la comunicazione necessaria per ottenere l'autorizzazione, con un percorso romanissimo». Il tema del corteo «si potrebbe definire costituzionale», prosegue Fiore, perché «accoglie le preoccupazioni di tanti che vedono le libertà degli italiani restringersi sempre di più. Mi riferisco al diritto di criticare l'invasione e le continue discriminazioni antitaliane».

LA SFIDA AL MINISTRO DELL'INTERNO. Fiore ha poi attaccato direttamente il ministro dell'Interno: «Il 28 ottobre saremo comunque in piazza. Il modo in cui sta agendo il ministro Minniti è altamente irrituale. La legge prevede che sia il questore a esprimersi, in base al contenuto del preavviso che abbiamo presentato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso