Libia
25 Novembre Nov 2017 1716 25 novembre 2017

Migranti, decine di morti in un naufragio al largo della Libia

Due barconi affondati all'arrivo dei soccorsi: 30 i corpi recuperati finora. Ma si teme un bilancio più grave. Una quarantina le persone portate in salvo.

  • ...

Decine di migranti hanno perso la vita nel corso di un duplice naufragio avvenuto davanti alle coste libiche occidentali. Al momento sono 30 i corpi recuperati, mentre i 44 sopravvissuti sono stati trasportati al porto di Tripoli. Tra le vittime ci sono anche tre bambini e 18 donne. Dato che i gommoni in genere trasportano «tra le 110 e le 120» persone, il portavoce della Marina libica, Ayob Amr Ghasem, ha stimato che i dispersi potrebbero essere «circa 40». Tra i naufraghi tratti in salvo un bambino e nove donne. Ghasem ha anche segnalato il salvataggio di 110 migranti a 20 miglia al largo di Gars Garabulli, sempre a est di Tripoli.

BARCONRE INABISSATO. All'arrivo dei soccorsi uno dei due barconi era già completamente affondato. Per la Marina libica, come testimonia un post su Facebook, alcuni cadaveri sarebbero stati divorati dagli squali durante le operazioni di salvataaggio. Così recita la didascalia di un'immagine che ritrae un sacco bianco con, evidentemente, un corpo all'interno mentre viene sollevato a bordo di una motovedetta. Una foto all'interno mostra una decina di questi sacchi distesi a terra. Si stima che quest'anno siano circa 3 mila i migranti che sono morti o sono scomparsi nel tentativo di raggiungere l'Europa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso