Naingolla
1 Gennaio Gen 2018 1838 01 gennaio 2018

Nainggolan, alcol e bestemmie a Capodanno

Il centrocampista della Roma ha pubblicato in diretta su Instagram una serie di video in cui, oltre a brindare e a fumare, bestemmia più volte e dice di essere «ubriaco fradicio». Club infastidito, poi arrivano le scuse.

  • ...

Alcol, sigarette e bestemmie via social a condire la notte dell'ultimo dell'anno. Ramanzina a Trigoria, allenamento e pubbliche scuse nel primo giorno del 2018: Radja Nainggolan è finito di nuovo nella bufera, ancora una volta per il suo stile di vita sopra le righe.

ECCO I VIDEO DIVENTATI VIRALI. Il centrocampista della Roma, nella serata di Capodanno, ha pubblicato una serie di video in diretta su Instagram, in cui oltre a brindare ripetutamente e a fumare, giocava una partita di paddle con gli amici confessando di essere «ubriaco fracico». Per poi bestemmiare più volte. I filmati del Ninja sono diventati rapidamente virali, scatenando critiche e polemiche.

  • I video pubblicati su Instagram da Radja Nainggolan la notte dell'ultimo dell'anno.

Inizialmente Nainggolan ha risposto per le rime: «Anche a Capodanno pensate a fare le notizie... auguro un buon anno a tutti tranne a quelli... fatevi una vita». Ma poi, a mente fredda, dirigendosi a Trigoria per il primo allenamento dell'anno, ha capito di avere esagerato. Ad attenderlo nel centro sportivo non solo il tecnico Di Francesco, ma soprattutto i dirigenti Monchi e Baldissoni, per un colloquio faccia a faccia.

LE SCUSE DOPO L'INCONTRO CON I DIRIGENTI. In serata ecco il post di scuse, sempre via Instagram: «Sono dispiaciuto per quando accaduto stanotte. Lo sapete, mi piace star bene con gli amici e amo festeggiare il Capodanno. Ma la notte scorsa sono andato oltre: la vedevo come una serata particolare, dove si può anche esagerare un po'... certo non intendevo dare un esempio negativo. Per questo ritengo di dover chiedere scusa per le mie parole e il mio comportamento. Sempre forza Roma!».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso