Cisterna
Aggiornato il 03 gennaio 2018 2 Gennaio Gen 2018 1701 02 gennaio 2018

A21, camion cisterna a fuoco: sei morti

Incidente nel tratto tra Brescia e Manerbio. Le vittime: quattro adulti e due bambini. Un tir ha tamponato un'auto ferma in coda. Secondo la polizia il camionista era distratto. 

  • ...

Sei persone hanno perso la vita lungo l'autostrada A21, che collega Brescia a Torino, nel tratto compreso tra Brescia e Manerbio. Due mezzi pesanti e un'automobile con targa francese si sono scontrati: le vittime sono quattro adulti e due bambini. L'autostrada A21 resta chiusa in direzione Nord, verso Brescia.

AUTISTA DEL TIR DISTRATTO. Il giorno dpo la tragedia sono arrivati i primi rilievi della polizia. «La causa dell'incidente è ascrivibile a una distrazione del conducente del mezzo pesante che ha tamponato l'auto e poi l'autocisterna», ha spiegato il comandante della Polizia stradale di Brescia, Barbara Barra, parlando dell'incidente. «Tutti i veicoli erano in fase di rallentamento anche perché le cose erano segnalate. Purtroppo il mezzo pesante», ha aggiunto Barra, «non è riuscito a interrompere la propria corsa».

LA DINAMICA DELL'INCIDENTE. Nell'impatto tra le vetture la cisterna trasportata da uno dei due tir, piena di benzina, ha preso fuoco coinvolgendo il secondo mezzo pesante, il cui autista è deceduto, e la vettura sulla quale viaggiavano cinque persone: tre adulti e due bambini, tutti morti. I tre mezzi sono stati distrutti dalle fiamme e le sei vittime carbonizzate.

AUTO INTRAPPOLATA TRA I DUE TIR. Secondo quanto riferito dai vigili del fuoco, l'incidente più grave è avvenuto in seguito a un tamponamento che si è verificato nella coda creata da un incidente precedente. Un tir che trasportava cereali avrebbe tamponato l'automobile, ferma in coda, su cui viaggiavano i tre adulti e i due bambini. La vettura, a sua volta, avrebbe colpito la cisterna del secondo mezzo pesante, innescando in questo modo incendio. L'auto sarebbe quindi rimasta intrappolata tra i due camion: quello a fuoco davanti e quello che l'aveva tamponata dietro.

LA PROCURA HA APERTO UN'INCHIESTA. Il terribile incidente è avvenuto in un tratto autostradale a due corsie, esattamente sotto il ponte della strada provinciale 24 che collega Poncarale a Manerbio e che è stato dichiarato inagibile dopo essere stato raggiunto dalle fiamme. La procura di Brescia ha aperto un'inchiesta. Intanto sul posto stanno arrivando gli uomini della polizia scientifica, per effettuare prelievi sui resti delle sei vittime e risalire attraverso il Dna alla loro identità.

IL RACCONTO DEL SOPRAVVISSUTO. L'unico sopravvissuto è l'autista del camion cisterna, che agli inquirenti ha raccontato: «Eravamo in movimento, sono stato tamponato e ho lasciato il tir in tempo». L'uomo, originario di Bolzano, non ha riportato traumi né ferite.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso