Meteo Epifania
2 Gennaio Gen 2018 1522 02 gennaio 2018

Meteo, maltempo e pioggia fino all'Epifania

Quattro perturbazioni sono previste sull'Italia entro il prossimo fine settimana. Neve sui monti in Lombardia e Calabria, forte vento di maestrale in Sardegna.

  • ...

Maltempo in arrivo sull'Italia nel week end dell'Epifania. La prima settimana del 2018 si preannuncia all'insegna della spiccata variabilità, in un contesto climatico poco freddo. Dopo la prima perturbazione transitata nel giorno di Capodanno, tuttavia, altre quattro toccheranno il nostro Paese entro il prossimo fine settimana.

IN ARRIVO QUATTRO PERTURBAZIONI. La seconda perturbazione attraversa martedì 2 gennaio il Centro-Sud, mentre la terza e la quarta, molto ravvicinate tra loro, interesseranno per lo più le zone alpine e quelle più settentrionali del Nord, tra mercoledì 3 e giovedì 4 gennaio. A seguire giungerà la quinta perturbazione, molto più intensa delle precedenti, attesa nel week end dell'Epifania.

NEVE IL 3 GENNAIO IN LOMBARDIA. In Lombardia, nella giornata di mercoledì 3 gennaio, è prevista neve sulle zone della Valchiavenna, della Valtellina, delle Prealpi comasche-lecchesi e bergamasche e della Valcamonmica. Attesi accumuli inferiori ai 10 centimetri sotto i 1.200 metri, fino a 10-20 centimetri sopra i 1500 metri. Per il 4 gennaio si prevedono deboli nevicate fino al pomeriggio sulle zone alpine e prealpine, sopra gli 800-1000 metri, in esaurimento in serata. Nuovi accumuli al più di qualche centimetro sotto i 1.200 metri, fino a 10-30 centimetri sopra i 1500 metri. Anche in Calabria, già dalla giornata del 2 gennaio, è prevista neve sui rilievi della Sila, dell'Aspromonte e del Pollino.

FORTE VENTO DI MAESTRALE IN SARDEGNA. In Sardegna, invece, le raffiche di maestrale hanno toccato punte di 125 km orari. Il forte vento da Nord-Ovest sta creando molti disagi, non solo per la caduta di alberi, rami e cornicioni, ma anche nei collegamenti marittimi, con onde alte 4-5 metri. Ancora bloccate le navi dalla Sardegna alla Corsica, mentre i traghetti provenienti da Genova e diretti a Porto Torres e Olbia viaggiano con forti ritardi.

TEMPORALI AL SUD. Nel resto del Paese cielo da nuvoloso a coperto con precipitazioni sparse, più diffuse e localmente intense al Sud dove potranno assumere carattere temporalesco. Quota neve in Appennino dai 900 metri del settore centrale fino ai 1.300 metri di quello più meridionale.

MINIME IN CALO. Mercoledì 3 gennaio non mancheranno le schiarite su tutta l'Italia, più ampie nella prima parte del giorno sulle regioni meridionali. Nuove precipitazioni nevose sono attese nel settore alpino e prealpino, in qualche caso anche copiose, a quote molto variabili, localmente fino al fondovalle sul settore orientale. Qualche pioggia nel pomeriggio su zone interne di Toscana, Umbria Campania e Calabria tirrenica. In serata e nella notte anche su Romagna, Marche e Umbria e Salento. Temperature: in calo le minime, massime in calo in Pianura Padana e in Toscana, stazionarie o in lieve rialzo nelle altre regioni. In sensibile aumento in Romagna e Marche per venti da Sud-Ovest. Venti occidentali, forti sui mari di Ponente e Sardegna.

LA TENDENZA PER IL WEEK END DELL'EPIFANIA. Ecco, infine, la tendenza per i prossimi giorni secondo gli esperti del Centro Epson Meteo. Giovedì 4 gennaio si addossa alle Alpi una nuova perturbazione, con neve in montagna e piogge sulle alte pianure del Nord. Venti occidentali ancora intensi e deboli piogge su Toscana e basso Tirreno. Temperature minime in notevole rialzo. A seguire giungerà la quinta perturbazione, molto più intensa delle precedenti, attesa sul nostro Paese nel week end dell'Epifania: gli effetti più rilevanti in termini di precipitazioni dovrebbero riguardare prima le regioni settentrionali e poi anche quelle centrali, nella giornata di domenica 7 gennaio. L'aria temperata oceanica che accompagna questi sistemi perturbati manterrà le temperature spesso al di sopra della norma. Nel medio-lungo termine, infatti, non si intravede ancora per l'Italia l'arrivo di ondate di freddo, né tantomeno di nevicate fino a quote basse o di pianura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso