Incendio in capannone è sotto controllo
nube tossica
6 Gennaio Gen 2018 2138 06 gennaio 2018

Pavia, capannone a fuoco: impatto diossine significativo

I primi risultati delle analisi di Arpa Lombardia: nell'aria 11.9 picogrammi equivalenti per metro cubo di sostanze tossiche.

  • ...

Il rogo del capannone industriale andato a fuoco nella notte tra il 3 e il 4 gennaio a Corteolona e Genzone, in provincia di Pavia, ha sprigionato nell'aria una quantità di sostanze tossiche che hanno avuto, «almeno nella fase acuto dell'evento», un impatto «significativo» (leggi anche: Incendio nel Pavese: l'eterno rischio diossina e i rischi per la salute).

LE CONCENTRAZIONI RILEVATE NELLE PRIME ORE. Così Arpa Lombardia ha commentato i risultati delle analisi del primo filtro del campionatore ad alto volume che sta monitorando gli inquinanti causati dell'incendio. Le concentrazioni di diossine e furani rilevate nelle prime ore ammontano a 1.9 picogrammi equivalenti per metro cubo (pgeq/m3).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso