Banca 150929200554
5 Febbraio Feb 2018 1116 05 febbraio 2018

Popolare di Vicenza, sequestro preventivo di 106 milioni di euro

Il denaro era depositato su un conto corrente aperto presso la filiale milanese di Mps. Proviene dalla pregressa liquidazione di alcuni asset, che facevano parte del patrimonio dell'istituto veneto.

  • ...

La Guardia di finanza ha eseguito un sequestro preventivo di 106 milioni di euro nei confronti di Banca Popolare di Vicenza, istituto di credito posto in liquidazione coatta amministrativa. Il provvedimento si inserisce nell'inchiesta sulle responsabilità penali dei manager nel crac della banca.

DA DOVE ARRIVA IL DENARO. Il denaro era depositato su un conto corrente aperto presso la filiale di Milano del Monte dei Paschi di Siena, intestato a "Banca Popolare di Vicenza spa in liquidazione coatta amministrativa". I soldi derivano dalla pregressa liquidazione di alcuni asset che facevano parte del patrimonio dell'istituto veneto.

REATO DI OSTACOLO ALLA VIGILANZA. Il sequestro, in particolare, fa riferimento al reato di ostacolo alle funzioni di vigilanza della Consob, che secondo la procura di Vicenza è stato attuato in occasione dell'operazione di aumento di capitale compiuta nel 2014. Il denaro, in altre parole, rappresenterebbe il frutto del reato ipotizzato (leggi anche: BpVi, agli ex dirigenti sequestrati beni per 1 milione e 750 mila euro).

CHI SONO GLI IMPUTATI. Nel procedimento penale sono imputati l'ex presidente di BpVi Gianni Zonin, l’allora consigliere di amministrazione Giuseppe Zigliotto, gli ex vice direttori Emanuele Giustini, Andrea Piazzetta e Paolo Marin, e il dirigente Massimiliano Pellegrini. La procura ritiene che il crac della banca sia da ricondurre alla malagestione degli ex vertici, con finanziamenti facili agli "amici" e la concessione di credito in cambio dell’acquisto di azioni. BpVi è stata posta in liquidazione coatta e poi divisa in una bad bank, affidata ai commissari, e in una good bank acquistata per 1 euro da Intesa Sanpaolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso