Roma: buche come trappole,domani vertice
9 Marzo Mar 2018 2049 09 marzo 2018

Troppe buche: interventi per garantire la viabilità

In azione squadre speciali per riparare l'emergenza. Per un po' sul tavolo anche l'idea di chiudere alcune strade, poi esclusa.

  • ...

Entra nel vivo il piano per il pronto intervento sulle buche predisposto dal Campidoglio, con mezzi e squadre a lavoro nelle vie di Roma. Chiudere alcune strade della Capitale era l'ipotesi contenuta in una lettera inviata il 6 marzo dalla Direzione dell'Unita' Operativa Manutenzione Stradale del Dipartimento Lavori Pubblici ai vigili e, per conoscenza, anche all'assessore competente Margherita Gatta.

SCARTATA L'IPOTESI DI CHIUSURA DELLE STRADE. Un'eventualità poi «scartata dagli stessi tecnici del Simu, autori della prima comunicazione» proprio «grazie ai lavori di manutenzione programmati nell'immediato», ha fatto sapere il Campidoglio. L'assessore Gatta nella serata del 9 marzo ha postato la foto delle squadre di pronto intervento a lavoro in città annunciando: «Partiranno dalla prossima settimana i lavori previsti dal programma 'Strade Nuove' per ripristinare interi tratti delle carreggiate su via Tuscolana, via Appia Nuova, via Casal del Marmo, corso Francia, via Flaminia Nuova, via del Castro Pretorio, via Colli Portuensi, viale Ionio e via Ugo Ojetti, via Cassia Nuova e via di Valle Aurelia».

PROBLEMI PER VIA DEL METEO. Subito dopo sono previsti molti altri interventi. Le strade su cui i tecnici del dipartimento avevano puntato i riflettori erano: via di Ponte Galeria, via di Malagrotta, tratti di via di Boccea, via Mattia Battistini, via Portuense, via della Magliana, più «altre da valutare nei giorni a venire». «Stante il perdurare delle condizioni meteo avverse e viste le condizioni di alcuni tratti stradali ormai non più sanabili con interventi di manutenzione ordinaria si è valutata l'ipotesi della chiusura al traffico veicolare».

COMUNE: «AVVIATO PIANO MARSHALL». La lettera «risale ad alcuni giorni fa e, ovviamente, non ha avuto alcun seguito. La stessa è stata superata da un'ulteriore comunicazione interna degli stessi tecnici nella quale si è stabilito di intervenire nell'immediato con riparazioni del manto stradale», ha precisato il Campidoglio. «Abbiamo lanciato il cosiddetto piano Marshall per sostenere con squadre e risorse aggiuntive anche i Municipi», ha rivendicato Gatta che ha fatto sapere: «Se ci sono gli estremi, come previsto da norma di legge e come è sempre accaduto, ci sarà risarcimento per chi subisce danni».

ACCORDO CON SOCIETA' DI ACQUA E GAS. L'assessore in giornata ha incontrato anche le società di sotto-servizi, ovvero quelle che si occupano dei lavori per acqua, gas, luce e telecomunicazioni in città. «Ho riscontrato la piena collaborazione nel rendersi disponibili a sistemare i cantieri provvisori che insistono sulle strade capitoline e a non aprirne altri finché non verranno risolte le criticità», l'annuncio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso