Marò
ITALIA-INDIA
3 Aprile Apr 2018 1707 03 aprile 2018

Marò, udienza per decidere la giurisdizione al via il 22 ottobre a l'Aja

Lo conferma l'agente del governo italiano per il caso dell'Enrica Lexie, Francesco Azzarello. Sentenza prevista per la primavera 2019. 

  • ...

Comincerà il 22 ottobre all'Aja l'udienza davanti al Tribunale arbitrale che dovrà decidere su chi, tra Italia e India, abbia la giurisdizione per giudicare i due marò, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, nel merito della sparatoria in cui il 15 febbraio 2012 persero la vita due pescatori indiani al largo del Kerala. Lo riferisce in un'intervista all'Ansa l'agente del governo italiano per il caso dell'Enrica Lexie, Francesco Azzarello, spiegando che «il dibattimento durerà due settimane e la sentenza è attesa per la primavera successiva. Il calendario è stato deciso dal Tribunale ed è in linea con la prassi giuridica internazionale». Il 9 marzo, ha aggiunto Azzarello, «abbiamo depositato l'ultima delle memorie, in totale tre italiane e due indiane, frutto di un intenso e complesso lavoro di un anno e mezzo condotto in un indispensabile riserbo». E ha sottolineato: «Siamo quindi in una fase cruciale del procedimento e tutti dobbiamo rimanere concentrati sul lavoro giuridico».

LE DUE SENTENZE DEL 2016. Dopo le due sentenze favorevoli del 2016 - quelle che hanno permesso a Girone di rientrare in Italia e a Latorre di rimanervi in attesa della decisione arbitrale - Azzarello è convinto che «il collegio della difesa italiano abbia dimostrato di essere all'altezza delle aspettative». Tuttavia, ha messo in guardia, «i risultati dipendono comunque dalle decisioni del tribunale arbitrale, cui va il nostro massimo rispetto. Il sostegno del governo, delle istituzioni e dell'opinione pubblica è assolutamente indispensabile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso