Terracina
TRAGEDIA
5 Maggio Mag 2018 1422 05 maggio 2018

Terracina, trovati in mare i cadaveri di una donna e una bambina

I due corpi, entrambi di carnagione mulatta e con indosso un salvagente, erano stretti in un abbraccio. Potrebbe trattarsi di migranti. La Capitaneria di porto: «Stiamo indagando e siamo nel pieno delle attività».

  • ...

Due cadaveri sono stati ritrovati in mare al largo di Terracina la mattina del 5 maggio. I corpi, scrive Repubblica, erano abbracciati. Secondo le prime indiscrezioni, potrebbe trattarsi di migranti, una donna e una bambina, forse madre e figlia, entrambe di carnagione mulatta. I corpi sono stati rinvenuti con indosso un giubbotto salvagente. A trovarli è stata la Guardia di finanza, nel corso di un pattugliamento in gommone nella zona tra Torre Canneto e Sant'Anastasia. Le salme sono state poi recuperate dagli uomini della Guardia costiera di Terracina, che le hanno trasferite al porto della città di Giove e messe a disposizione dell'autorità giudiziaria per gli accertamenti. Da una prima ricognizione pare che i corpi fossero in acqua da circa sei giorni. «Stiamo indagando e siamo nel pieno delle attività», ha detto il comandante della Capitaneria, Alessandro Poerio.

TUTTE LE IPOTESI SONO APERTE. La guardia costiera di Terracina ha inviato motovedette anche per controllare se ci fossero altri corpi in mare o resti di un possibile naufragio. Ma non sono emersi ulteriori elementi. Secondo i soccorritori tutte le ipotesi sono aperte al momento: sia che i corpi siano stati trascinati dalla riva al largo, sia che invece siano caduti in acqua da un natante. Inoltre non si esclude che siano finiti in mare in un altra zona prima di essere trascinati in là dalle correnti marine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso