CULTURA 27 Ottobre Ott 2012 1136 27 ottobre 2012

Auschwitz, il lager non ha più segreti

Libri: Ansaldo ricostruisce i crimini nazisti.

  • ...

La storia, quella con la S maiuscola, raccontata attraverso i documenti, i resoconti, le battaglie e... i disegnini. Le storie, d'amore, di potere, di crimine, narrate da scrittori italiani, o da una grande della letteratura fuggita dall'Ucraina, sbocciata in Francia e uccisa ad Auschwitz.
Gli orrori del nazismo, i consigli per sfruttare al massimo le proprie capacità mentali, l'ultima fatica del genio letterario di Pennac. Ce n'è per tutti, anche per coloro che non amano leggere. E preferiscono guardare solo le immagini.
Ecco i libri segnalati da Lettera43.it per il weekend del 27 e 28 ottobre.

Una vita in un pittogramma

Michael Jackson, Gesù, i Beatles, Maradona. Mettere insieme le loro biografie e quelle di tanti altri richiederebbe fiumi di carta e interi volumi enciclopedici. Oppure si può fare tutto senza usare una sola parola, coi pittogrammi.
Le 101 storie raccontate da Shortology funzionano così: ognuna di loro si divide in quattro fasi, dall'inizio alla fine, passando per lo sviluppo. Ogni fase è rappresentata da disegni stilizzati ma esplicativi, ironici, talvolta sarcastici e spesso non proprio all'insegna del politicamente corretto.
Eppure riescono nell'intento alla perfezione: c'è Maria Antonietta d'Austria che cresce tra gli agi, sposa il re, offre al popolo le brioches e perde letteralmente la testa. C'è la Divina Commedia in cui ogni cantica è un hotel: a una stella l'inferno, a due stelle il purgatorio, a cinque il paradiso. C'è la storia della Torre di Pisa e di come venne inclinata da una pallonata.
Il tanto per divertirsi senza faticare. Un libro da leggere, pardon, guardare, nei ritagli di tempo.
Matteo Civaschi, Gianmarco Milesi, Shortology, Rizzoli, 224 pagine, 9,90 euro.

L'amore ai tempi di Internet

Il terzo romanzo della blogger e giornalista Lisa Corva è una storia d'amore. Ma non di quello classico: è più un amore 2.0. Tra cellulari, Facebook e poesie lette ogni mattina su un giornale free press. La protagonista è una donna, forse giovane o forse no, poco importa.
Ha le unghie dipinte di blu e le piace indossare vestiti ricoperti di strass e paillette. Sogna l'amore folle, passa le giornate su internet, navigando sui social network, e la sera si addormenta con due telefonini sul cuscino. Perché le epoche si evolvono, la tecnologia avanza, ma i sentimenti restano sempre gli stessi.
Cambiano i modi di veicolarli, si consumano più in fretta, ma non passano mai di moda.
Lisa Corva, Ultimamente mi sveglio felice, Baldini e Castoldi, 236 pagine, 14,90 euro.

Finanziamenti ai partiti: economia comparata

I finanziamenti pubblici ai partiti. Una questione che suscita sdegno e rabbia tra i cittadini, costretti a 'pagare' per un servizio spesso scadente.
Gli scandali scoppiati in Italia, tra tesorieri ladri e consiglieri regionali spendaccioni, non hanno fatto che inasprire la polemica. È giusto che l'attività politica dei partiti sia finanziata col denaro pubblico? Il sistema italiano, certamente imperfetto, deve essere cancellato o migliorato?
All'ultimo centesimo è una raccolta di saggi brevi che spiega come funziona il sistema del finanziamento ai partiti in altri cinque Paesi democratici: Francia, Gran Bretagna, Germania, Spagna e Stati Uniti.
Un tentativo di abbattere luoghi comuni e mostrare degli esempi, virtuosi o meno, su cui fondare una discussione e una riforma del meccanismo italiano.
Antonella Carenzi (a cura di), All'ultimo centesimo. I conti dei partiti in Francia, Gran Bretagna, Germania, Spagna e Stati Uniti, l'Ornitorinco edizioni, 111 pagine, 9 euro.

Se il corpo avesse la parola

Il ritorno di una delle penne più brillanti della letteratura contemporanea. Basterebbe il nome di Daniel Pennac per invogliare a leggere Storia di un corpo. Un'idea originale, una storia raccontata non da un personaggio, ma dalle sensazioni che prova il suo corpo.
Lison si vede consegnare questo strano diario al ritorno dal funerale del padre. È lui che l'ha scritto, raccontando la sua crescita fisica e le esperienze vissute negli anni.
Attraverso gli odori, i sapori, i tocchi e i suoni, le pulsioni sessuali e le loro naturali conseguenze.
Il piacere, il dolore, la fatica: quella buona e quella cattiva. Un libro da leggere con la piena libertà di amarlo o meno, di «saltare le pagine più noiose», come affermato dall'autore stesso nel celebre I diritti imprescrittibili del lettore.
Ammesso che ci si possa annoiare leggendo Pennac.
Daniel Pennac, Storia di un corpo, Feltrinelli, 352 pagine, 18 euro.

Il conflitto che spaccò in due il mondo

Ad Adolf Hitler, Stalingrado e la Russia, sembravano interessare relativamente. Anche per questo la tremenda battaglia che scoppiò il 23 agosto, diventata poi la più sanguinosa della Seconda Guerra mondiale, sorprese e ancora solleva interrogativi.
L'assedio di Stalingrado durò più di sei mesi, concludendosi il 2 febbraio del 1943 con 485.751 morti nell'Armata Rossa, circa 250 mila tedeschi uccisi, e solo due italiani superstiti dei 77 partiti per il fronte.
Il libro di Alfio Caruso ricostruisce uno degli eventi più drammatici del conflitto che spaccò in due il mondo, del culmine e dell'inizio della fine del folle disegno di dominio di Adolf Hitler. Strategie d'attacco e di difesa. Perché l'Asse fu sconfitto e ne uscì con le ossa rotte.
Un saggio per appassionati della storia e di battaglie.
Alfio Caruso, La battaglia di Stalingrado, Longanesi, 120 pagine, 11,60 euro.

La memoria della strage

Quell'assurda mania dei nazisti di documentare ogni atrocità commessa ha lasciato in eredità dettagli più che sufficienti per poter ricostruire con estrema precisione ciò che avveniva dentro i lager.
Nel 2007 la Germania ha aperto il più grande archivio dell'Olocausto, quello ospitato dall'ex caserma delle Ss di Bad Arolsen.
Gli esperimenti scientifici sui prigionieri, le reazioni fisiche di quelli che, loro malgrado, erano diventati delle cavie umane, gli interrogatori e le torture, le inclinazioni sessuali, la composizione del rancio, gli orari dei decessi.
Marco Ansaldo, un italiano, l'ha visitato, e ha pescato da quegli scaffali le storie che Anna Frank non ha potuto raccontare nel suo diario, che Primo Levi ha descritto in Se questo è un uomo, e che Mike Bongiorno ha portato con sé fino alla morte.
Ma anche i dettagli di tante vite meno note ugualmente spezzate, o violate per sempre. Una ricostruzione agghiacciante ma doverosa, in un'epoca di rinnovato e idiota negazionismo. Tanto per confermare che tutto ciò è successo davvero.
Marco Ansaldo, Il falsario italiano di Schindler. I segreti dell'ultimo archivio nazista, Rizzoli, 277 pagine, 18 euro.

Il fascino della filosofia orientale

Un grande guru della meditazione, un maestro della consapevolezza di se stessi come mezzo per affrontare i propri limiti, le proprie paure e le proprie crisi.
Deepak Chopra parte dalle esperienze della sua vita, per fornire consigli e vere e proprio soluzioni ai problemi quotidiani.
Un viaggio alla ricerca del proprio vero Io per migliorarsi e fare il salto di qualità. Dentro Spiritual solutions. Le risposte alle più grandi sfide della vita, My Life ci sono tutta la mistica e il fascino della filosofia orientale.
Istruzioni per abbattere gli ostacoli senza doverli sempre arginare, per crescere e trovare da soli le risposte ai propri quesiti.
Per chi si è perso e non sa come ritrovarsi, per chi vuole solo provare a superare i suoi limiti, per chi è semplicemente curioso e ha voglia di inoltrarsi in una cultura profondamente diversa da quella occidentale.
Deepak Chopra, Spiritual solutions. Le risposte alle più grandi sfide della vita, My Life, 175 pagine, 18 euro.

La redenzione alla fine esiste

In mezzo al mondo travolto dalla Grande crisi, Jean-Louis Daguerne, vuole diventare uno di quegli uomini che gestiscono il potere e l'economia.
Per farlo è disposto a tutto, anche a tradire il suo migliore amico, a trasformarsi in qualcosa che non era mai stato prima.
Quando La proie di Irene Nemirovsky uscì nelle librerie francese, il suo protagonista fu accolto, citando Stendhal, come «un Julien Sorel all’epoca della crisi». Oggi, forse, potrebbe ricordare Gordon Gekko, il broker senza scrupoli di Wall Street di Oliver Stone.
Ma per Daguerne la redenzione esiste.
A un certo punto capisce di aver sbagliato e provare a tornare indietro, scoprendo che «il successo, quando è lontano, ha la bellezza del sogno, ma non appena si trasferisce su un piano di realtà appare sordido e meschino».
Adelphi porta per la prima volta in Italia uno dei capolavori di un'autrice scomparsa troppo presto, e in modo drammatico, ad Auschwitz. Uccisa in Polonia per il suo essere ebrea, dopo aver lasciato Kiev per fuggire dal regime sovietico.
Irene Nemirovsky, La preda, Adelphi, 212 pagine, 18 euro.

La lotta al narcotraffico

Un romanzo. Una storia di droga raccontata in prima persona da chi il narcotraffico l'ha combattuto indossando la divisa da carabiniere.
Ma anche la storia di due amici di infanzia allontanati dalla vita, dopo aver preso due strade decisamente opposte. Rocco Liguori ha scelto di diventare un agente sotto copertura della Direzione antidroga, Nino Calabrò, invece, è un boss della 'ndrina dedito al narcotraffico.
Il romanzo scritta da Roberto Riccardi ha i ritmi serrati di un thriller, e pur partendo dalla realtà del Sud Italia e dell'Aspromonte, sconfina in America latina.
Ed è anche un racconto dettagliato di come viva un agente sotto copertura, di come, nei piccoli paesi del Mezzogiorno, si ritrovi spesso a combattere contro gli amici di un tempo, i ragazzi con cui è cresciuto. Perché la vita è questione di scelte, e il destino non è segnato.
Roberto Riccardi, Undercover. Niente è come sembra, Edizioni e/o, 224 pagine, 16 euro.

Nessuna bugia la farà franca

Sognare di essere Cal Lightman, e di poter, come lui, leggere sul volto delle persone qualsiasi cenno di bugia.
È successo a chiunque abbia mai visto un episodio di Lie to me, serie tivù interpretata da un grande Tim Roth. Bene, a quanto pare non è impossibile.
Il mentalist Thorsten Havener ha scritto e pubblicato un libro nel quale spiega come fare. Come suggestionare il prossimo ed evitare di esserne suggestionati, come leggere nella gestualità e nella mimica del suo corpo, le intenzioni reali e smascherare le bugie.
Magari non è facile diventare dei professionisti alla Lightman, ma intanto si può provare. Perché esplorare l'intricato mondo del linguaggio non verbale è quantomeno un viaggio affascinante.
Thorsten Havener, Non puoi mentirmi. Impara a leggere il linguaggio del corpo e a smascherare le intenzioni degli altri, Tea, 240 pagine, 13 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati