LUTTO 14 Luglio Lug 2014 1522 14 luglio 2014

Morta Nadine Gordimer, scrittrice anti-apartheid

Nadine Gordimer si è spenta a 90 anni.

  • ...

È morta il 14 luglio Nadine Gordimer, scrittrice sudafricana e premio Nobel.
Fu una delle più importanti voci contro l'apartheid. Gordimer si è spenta all'età di 90 anni.
Conosciuta anche per la sua lotta all'apartheid e per i diritti umani, Gordimer aveva vinto il premio Nobel per la Letteratura nel 1991.
Nel comunicato diffuso dalla famiglia della scrittrice è stato scritto che la donna è morta «serenamente» nella sua abitazione a Johannesburg. Al suo fianco c'erano i figli Ugo e Oriane.
MALATA DA TEMPO. Gordimer era malata da qualche mese di un tumore al pancreas, come aveva confessato lei stessa in un'intervista al quotidiano La Repubblica a marzo 2014.
«Il cancro mi procura molto dolore», aveva spiegato. Precisando poi che quando scrisse il suo ultimo romanzo (Ora o mai più, edito da Feltrinelli) la «malattia non era ancora cominciata» e l'opera non aveva niente a che fare con il suo stato di salute.
«La mia energia era immutata e anche la mia attività intellettuale», aveva continuato Gordimer, «guardavo alla vita come ho sempre fatto». Salvo poi spiegare: «Non so quanto riuscirò a parlare».
ADDIO AI LIBRI. Nell'intervista, poi, il premio Nobel aveva annunciato il suo addio alla narrativa, proprio per le sue precarie condizioni di salute, mentre stavano per uscire in Italia i suoi Racconti di una vita, 17 storie scritte fra il 1952 e il 2007, pubblicate da Feltrinelli, il suo editore italiano per cui uscirà in ottobre la raccolta di scritti e articoli Tempi da raccontare-Scrivere e vivere.
«Non ho più l'energia, scrivere mi fa star troppo male», aveva detto, «sono troppo esigente verso il mio lavoro, non credo che accetterei qualcosa che non mi soddisfa».
NATA DA DUE EMIGRATI. Nata il 20 novembre 1923 a Springs da due immigrati ebrei trasferitisi in Sudafrica (il padre arrivava dalla Lettonia, la madre dall'Inghilterra), Gordimer aveva scoperto il razzismo del suo Paese sin dall'adolescenza.
Maturò la lotta contro la discriminazione razziale durante gli anni alla University of Witwatersran. Moltre delle sue opere, infatti, affrontano proprio le tensioni morali e psicologiche della segregazioni razziali del Sudafrica pre Nelson Mandela (i due erano amici).
MATRIMONIO NEL 1954. Nel 1937 pubblicò un breve racconto per bambini, The quest for seen gold, mentre il primo romanzo, I giorni della menzogna è datato 1953.
Sposata in seconde nozze con il commerciante d'arte Reinhold Cassirer dal 1954, Gordimer è stata accanto al marito fino al 2001, anno della morte dell'uomo per un enfisema.
Nel 1974 aveva vinto il Booker Prize e nel gennaio 2007 le era stato assegnato il Premio Grinzane Cavour per la Lettura.

Correlati

Potresti esserti perso