OLTREMANICA 22 Luglio Lug 2014 1230 22 luglio 2014

Gb, il principe George compie un anno: è la star della monarchia

Le conquiste del royal baby.

  • ...

da Londra

Sono passati 12 mesi da quando media tradizionali e social network collassavano per la nascita del futuro erede al trono d’Inghilterra, e in tutto il Regno Unito (ma non solo) scoppiava la prince George mania.
Martedì 22 luglio 2014, George Alexander Louis compie un anno: la foto in cui si cimenta nei suoi primi passi ha fatto il giro della stampa mondiale, e c’è da scommettere che le nuove immagini ufficiali rilasciate dalla casa reale, che ritraggono il piccolo giocare con una farfalla insieme a mamma e papà, faranno altrettanto.
COLLEZIONE DI COPERTINE. La mania per il bambino però si spinge ben al di là del giorno del suo compleanno: da quando è nato il principe di Cambridge non si contano più le copertine di riviste che l'hanno celebrato.
La sua fama è stata sì coronata dalla recente prima di Vanity Fair ma il piccolo George è finito anche sulla cover di People ed è al numero uno della lista delle «Persone che contano davvero» per il giornale Tatler, superando in classifica lo zio Harry e persino la nonna Elisabetta II.
«HA I CAPELLI PIÙ BELLI AL MONDO». A solo un anno di vita, il principe è già una star e un'icona di stile. L’effetto George è evidente non solo nel Regno Unito, ma anche a livello globale: basta pensare alle vendite colossali di salopette per bambino a righe rosse e blu verticali e di golfini blu dopo che i flash dei fotografi lo hanno immortalato con questi capi addosso.
Non solo vestiti: ancora soffici e sottili ma in continuo aumento, al contrario di quanto sta succedendo al padre, i capelli di George sono stati premiati da un sondaggio di hairtrade.com come «i più belli in un bebè».

La nascita di George, nuova linfa per la monarchia

Il principe George in copertina.

Il rischio, come sempre accade con le manie, è di sfiorare il ridicolo ma poco importa alla corona inglese visti i risultati che il figlio di Kate e William è riuscito a portare a casa, pur inconsapevolmente, in soli 12 mesi: secondo il Guardian, grazie a lui si sono addirittura ribaltati gli equilibri tra repubblicani e monarchici all’interno della popolazione, che fino a un anno fa vedevano i primi in aumento inesorabile.
REPUBBLICANI AL 40%. Dopo la nascita di George, e soprattutto dopo il suo primo tour ufficiale (le tre settimane in Australia e Nuova Zelanda con mamma e papà lo scorso aprile), il supporto repubblicano tra i sudditi della regina Elisabetta II sarebbe precipitato al 40%, la percentuale più bassa degli ultimi 20 anni (dati Newspoll).
Il principe di Cambridge è insomma una gallina dalle uova d’oro, non solo per la monarchia inglese ma anche per i nonni borghesi, i genitori di Kate, che hanno già fatto una fortuna gestendo il merchandising dei vestiti e accessori della figlia e hanno iniziato a fare lo stesso con il nipotino.
FESTA LOW PROFILE. A loro pare sia stato affidato anche il compito di organizzare la festa per il primo compleanno di George a Kensington Palace: i genitori hanno chiesto un’atmosfera intima e pochi regali. Per ora il piccolo ha ricevuto un trenino di legno e un pallone da calcio, chissà che altro gli avrà preso mamma Kate.
I suoi gusti dopo tutto sono piuttosto semplici: ama le patate dolci, non vuole mangiare niente che sia verde a meno che non glielo si nasconda nel piatto, gli piace giocare con gli altri bambini prendendo possesso dei loro giocattoli. Sì, George, un anno di vita e cinque denti, è anche un po’ viziato. Ma a un principino che sta salvando le sorti della monarchia inglese si concede questo e altro.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso