Hilde Melderen 140904192530
LIBRO 4 Settembre Set 2014 1930 04 settembre 2014

Sms hot alla giornalista, il calcio belga trema

Hilde Van Malderen svela le avances.

  • ...

La copertina del libro di Hilde Van Melderen, giornalista sportiva belga che ha raccolto gli sms hot ricevuti da calciatori, allenatori, arbitri e colleghi.

Sms volgari, avances goffe, tentativi di rimorchio da calciatori. Hilde Van Malderen, affascinante giornalista sportiva belga, ne ha una collezione. E ha deciso di renderla pubblica.
Hilde ha scritto un libro, Speelgoed, tradotto in italiano Giocattolo, in cui ha raccolto i messaggi hot ricevuti da calciatori, tecnici arbitri e colleghi.
COPERTI DA ANONIMATO. L'ha fatto per denunciare, senza fare nomi, la tendenza a identificare le donne «alte e bionde» come giocattoli.
Ci hanno provato in tanti, single, sposati e fidanzati. Le hanno scritto di tutto. C'è chi, come un difensore dell’Anderlecht e un attaccante del La Gantoise, ha provato l'approccio morbido e galante: «Spero che un giorno ci potremo vedere anche al di fuori di questo mondo. Non vorresti conoscere la persona dietro il calciatore?»; «Oggi eri molto bella».
FANTASIA EROTICHE E ROMANTICHERIE. Chi invece, come un ex giocatore del Bruges, ha scatenato le sue fantasie erotiche: «Sai che adoro lo champagne? Mi piacerebbe versartelo tutto addosso e poi mettertelo dentro». C'è un arbitro romantico: «Non smetto di sognarti».
E qualche spasimente decisamente più esplicito: «Da queste parti si dice che hai una gran voglia di sesso»; «Penso che tu sia una gran porca».
Qualcuno c'è andato giù decisamente più pesante: «Guarda quanto mi piaci», le ha scritto un giornalista che ha allegato via sms la foto del pene in erezione, mentre un allenatore l'ha apostrofata senza mezzi termini: «Sei una scaldac***i».
INVITATA A UNA SVELTINA IN AEROPORTO. Poi dei giocatori del Bruges l'hanno invitata, senza troppi preamboli, a un rapporto sessuale: «Vieni a dormire da me stanotte?»; «Martedì, all’aeroporto di Bruges. Io e te, nel bagno. Ci stai?».
Infine c'è chi ha scelto la linea dell'onestà: «Non cerco una storia perché sono sposato. Ma visto che sei single, io e te potremmo essere amici di letto», le ha proposto un centrocampista dello Zulte-Waregem. Patti chiari, amicizia (di letto) lunga.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso