CULTURA 20 Settembre Set 2014 0754 20 settembre 2014

Libri novità 2014, Follett e «I giorni dell'eternità»

Esce l'ultimo capitolo della Century trilogy. Il fascismo per Pansa. E «Io amo».

  • ...

Ken Follett completa la sua saga sul Novecento, Giampaolo Pansa torna agli Anni 20 per scrivere la sua controstoria del fascismo. Vito Mancuso ci fa strada tra i sentieri dell'amore e Giancarlo Giannini racconta la sua vita e il suo pensiero.
Questo e altro nei libri segnalati da Lettera43.it per il weekend del 20 e 21 settembre.

La Guerra Fredda secondo Ken Follett

Le storie di cinque famiglie che si intrecciano nel grande disegno del Secolo breve. Tra la crisi dei missili di Cuba, l'avvento dei Beatles, gli omicidi di John e Robert Kennedy e quello di Martin Luther King. Fino alla caduta del Muro di Berlino.
Ogni avvenimento storico è legato da un filo comune e narrato attraverso le vicende personali dei personaggi di un romanzo. Rebecca Hoffmann, insegnante della Germania Est che scopre di essere stata spiata per anni dalla Stasi. George Jakes, figlio di una coppia mista americana che abbandona una promettente carriera legale per entrare nel dipartimento di giustizia di Robert Kennedy e battersi contro la discriminazione razziale. Dimka Dvorkin, giovane assistente di Nikita Cruscev negli anni di maggiore tensione con gli Usa.
Con I giorni dell'eternità, Ken Follett completa il suo lavoro sotto certi aspetti più complicato, The century trilogy. Perché il Novecento è stato un periodo storico denso di avvenimenti, che ha profondamente condizionato l'intera umanità.
Ken Follett, I giorni dell'eternità. The century trilogy: 3, Mondadori, 1.220 pagine, 25 euro.

Manuale d'amore

L'amore e le sue mille sfaccettature. Impossibile non interrogarsi sulla sua natura e sulle sue conseguenze.
Da dove nasce? Perché è così forte e irresistibile? Come si può provare a viverlo nel modo più sereno e vero possibile?
Vito Mancuso prova a dare risposta a questi quesiti. E lo fa partendo da un presupposto: non esiste un solo tipo di amore. C'è l'amore sensuale e corporeo, quello puramente sentimentale, quello per la natura e gli animali, quello mistico e spirituale.
Mancuso tocca temi caldi senza mai cadere nel moralismo puritano: dall'adulterio alla masturbazione, passando per i rapporti prematrimoniali, l'omosessualità, la bisessualità.
La libertà individuale e la felicità vengono prima di tutto, e i limiti della morale cattolica sono messi a nudo. Perché l'unica cosa che conta è amare.
Vito Mancuso, Io amo. Piccola filosofia dell'amore, Garzanti, 211 pagine, 14,90 euro.

Giancarlo Giannini, vita di un artista

Il suo volto è inconfondibile, sebbene la sua voce sia uscita dalle bocche dei più grandi attori di Hollywood. Giancarlo Giannini è un grande attore italiano, rappresentante di una generazione di fenomeni in via d'estinzione. Ed è anche un grande doppiatore, un perito elettronico, un inventore, un fotografo, un pittore.
Un uomo, tante personalità. E una creatività senza limiti. In Sono ancora un bambino (ma nessuno può sgridarmi) Giannini si racconta alla giornalista Gabriella Greison. Si parla di arte e lavoro, di amicizie e relazioni personali.
Dalle pagine affiorano l'intesa con Lina Wertmüller e Mariangela Melato e gli incontri con i grandi del cinema: da Billy Wilder a Federico Fellini, passando per Francis Ford Coppola, Ridley Scott e Pier Paolo Pasolini.
E risalta soprattutto la figura di un uomo complesso e originale, con i suoi pensieri sulla vita, sulla morte, sull'arte.
Giancarlo Giannini e Gabriella Greison (a cura di), Sono ancora un bambino (ma nessuno può sgridarmi), Longanesi, 285 pagine, 16,40 euro.

In fuga dallo stalker

Una serata di piacere e compagnia può trasformarsi in un incubo.
È quello che succede a Clarissa quando accetta di uscire con Rafe, un collega dell'università.
Da quel giorno la sua vita è cambiata. Lui continua a cercarla, in modo assillante, tempestandola di messaggi, chiamate, regali. Lei vorrebbe liberarsene ma non sa come fare. Quanto più prova ad allentare il nodo, tanto più questo si stringe.
Così, quando la chiamano per entrare nella giuria popolare di un processo, decide di cogliere la palla al balzo. Una situazione di isolamento dal mondo esterno, pensa, non potrà che aiutarla.
Ma Rafe la raggiunge anche lì, continuando a toglierle il respiro. E man mano che il processo va avanti, Clarissa si rende conto che quella storia assomiglia tanto alla sua, e che c'è un solo modo per liberarsi del suo stalker.
Clare Kendal, So dove sei, Garzanti, 325 pagine, 16,40 euro.

L'oppositore del duce

C'è un incubo che l'Italia si porta appresso da 70 anni. Una paura con cui deve fare i conti in ogni momento difficile della sua storia: il Ventennio fascista.
La pesante crisi economica e l'assenza di fiducia nei partiti sono gli stessi sintomi che portarono all'ascesa di Benito Mussolini.
Con Eia eia alalà, Giampaolo Pansa ripercorre quegli anni, tra il 1919 e il 1922, in cui la protesta della sinistra estrema si trasformò in un regime dittatoriale di destra. Non è uno dei tanti saggi scritti da uno degli autori più controversi d'Italia, ma una sorta di romanzo storico.
Le vicende e i personaggi realmente esistiti, infatti, ruotano intorno a un personaggio di finzione, Edoardo Magni, un agrario padrone di una tenuta tra il Monferrato e la Lomellina che dopo essere stato convinto sostenitore di Mussolini ne divenne feroce critico.
Giampaolo Pansa, Eia eia alalà. Controstoria del fascismo, Rizzoli, 375 pagine, 19,90 euro.

Parola di Tyrion

Una mente grande in un corpo piccolo. Tyrion Lannister è uno dei personaggi più riusciti della saga del Trono di spade di George R. R. Martin. Tanto da meritarsi un volumetto a parte, tutto per sé.
Arguto, intelligente, furbo. Stratega completo e uomo dai buoni sentimenti, cinico quanto basta, ma onesto e sincero.
Figlio indesiderato e odiato, ha dovuto forgiare il proprio carattere guardandosi alle spalle anche tra le mura di casa sua, tra una sorella che lo detesta e un padre che preferirebbe nasconderlo.
Eppure si è fatto largo in un mondo difficilissimo, dove la prestanza fisica conta più dell'ingegno.
Ma è proprio quest'ultimo ingrediente a farne un uomo speciale. Le sue perle di saggezza, la sua filosofia, le sue intuizioni brillanti, vengono raccolte in un volume di 164 pagine. Una raccolta di aforismi imperdibile per i fan della saga e del più piccolo Primo Cavaliere che Approdo del Re abbia mai avuto.
George R. R. Martin, L'arguzia e la saggezza di Tyrion Lannister, Mondadori, 164 pagine, 12 euro.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso