Cataldo 141002160327
FINE DI UN INCUBO 2 Ottobre Ott 2014 1602 02 ottobre 2014

Massimo Di Cataldo, inchiesta archiviata

Il tribunale di Roma esclude che il cantante possa aver procurato l'aborto della sua ex compagna.

  • ...

Massimo Di Cataldo.

L'incubo è finito. Il tribunale ha ufficializzato che Massimo Di Cataldo non ha procurato l'interruzione della gravidanza della sua ex compagna, Anna Laura Millacci. Il gip del Tribunale di Roma, Elvira Tamburelli, ha accolto la richiesta del pubblico ministero Eugenio Albamonte archiviando così l'inchiesta che ha visto coinvolto il cantautore romano. Nei suoi confronti è quindi decaduta l'accusa di procurato aborto. Il giudice adesso deve esprimersi anche sull'ipotesi di maltrattamenti, che anche in questo caso è stato oggetto di richiesta di archiviazione da parte della procura.
VICENDA INIZIATA NEL 2013. La vicenda risale all'estate del 2013, quando l'ex compagna del cantante - con il quale aveva avuto anche una bimba - pubblicò su Facebook alcune foto del suo volto tumefatto, accusando Di Cataldo di averla picchiata e di causato la perdita del figlio che stava aspettando. Fu una perizia medica, i cui risultati sono arrivati a gennaio, a scagionare l'uomo. Le analisi, infatti, dimostrarono l'inesistenza di lesioni.

Correlati

Potresti esserti perso