Maggio Musicale Firenze 141004120816
MUSICA 4 Ottobre Ott 2014 1205 04 ottobre 2014

Maggio musicale, esuberi via a gennaio 2015

Il piano prevede la riassunzione delle persone licenziate in Ales. In arrivo 28 milioni di euro.

  • ...

Dal primo gennaio 2015 circa 60 di dipendenti della Fondazione Maggio musicale fiorentino saranno messi in mobilità per passare in Ales, la società del Mibact. L'annuncio è stato del sovrintendente Francesco Bianchi in una intervista al Corriere Fiorentino, nella quale ha parlato anche del futuro del teatro, alla ricerca di un direttore musicale che garantisca 'una presenza continuata nel tempo'. Lo storico direttore Zubin Mehta, comunque, manterrà ancora per un certo periodo il suo ruolo.
CERCASI DIRETTORE MUSICALE. Il piano presentato dal 'Maggio' sulla base del decreto Bray conteneva una richiesta di 28 milioni e ne sono stati concessi 27,8 come ha spiegato Bianchi, che serviranno a pagare Inps, Equitalia, Irpef oltre a crediti verso i fornitori e contenziosi come cause di lavoro e altre che, probabilmete, vedranno la Fondazione soccombere. Per quanto riguarda gli organici, invece, per 59 dipendenti, tra cui sei ballerini, si annuncia la mobilità sulla base del decreto Art Bonus. Le lettere di licenziamento partiranno «appena arriva il visto della Corte dei Conti» ha affermato il sovrintendendente, che ha parlato anche di Mehta, direttore onorario a vita e direttore principale: «Nel nuovo progetto ci sarà anche lui, ma lo sforzo della Fondazione è ora la ricerca di un direttore musicale che dovrà garantire molte settimane l'anno e che sia un punto di riferimento per le masse artistiche».

Correlati

Potresti esserti perso