Salone Mobile 120508171705
MANIFESTAZIONI 4 Ottobre Ott 2014 1739 04 ottobre 2014

Torino, il Salone del libro resta al Lingotto

Organizzatori e Gl events verso l'intesa. Nuovo incontro il 6 ottobre.

  • ...

Il Salone del libro di Torino.

Nessun trasloco. Il Salone del libro resta a Torino. È l'orientamento emerso dall'incontro tra Fondazione per il libro, Città di Torino e Gl events, società francese che gestisce il centro congressi del Lingotto.
«C'è la volontà reciproca di trovare un'intesa», ha detto l'assessore comunale alla Cultura, Maurizio Braccialarghe.
«Ci siamo lasciati con diverse ipotesi da valutare ma sono ottimista sul fatto che si possa trovare una soluzione».
ACCORDO PLURIENNALE. Le parti hanno in programma un nuovo incontro lunedì 6 ottobre per mettere nero su bianco l'intesa, che potrebbe avere durata pluriennale.
All'incontro, assieme a Braccialarghe, erano presenti i vertici di Gl Events e Rolando Picchioni, presidente della Fondazione per il libro, la musica e la cultura che organizza la kermesse libraria torinese, la più importante d'Italia.
IN 340 MILA ALL'ULTIMA EDIZIONE. L'ipotesi di un trasloco del Salone del libro, 340 mila visitatori all'ultima edizione e oltre 50 milioni di euro di ricadute economiche per il territorio, era sorta dopo il mancato accordo per il rinnovo dell'accordo con Gl events, che gestisce appunto gli spazi del Lingotto Fiere. E che negli ultimi anni si era occupata della gestione diretta di aree commerciali, spazi espositivi e biglietteria.
Nei giorni precedenti all'incontro del 4 ottobre era emersa la possibilità di organizzare l'edizione 2015 al PalaAlpitur, il palazzetto progettato dall'architetto giapponese Arata Isozaki per le Olimpiadi invernali del 2006.

Correlati

Potresti esserti perso