Corea Nord Pyongyang 141020153912
DITTATORI 20 Ottobre Ott 2014 1525 20 ottobre 2014

Corea del Nord, Kim Jong-un e il mistero del bastone scomparso

Sparito per sei settimane, il leader di Pyongyang è riapparso in pubblico. Ma prima doveva appoggiarsi. Ora cammina da solo.

  • ...

Kim Jong-un, il dittatore della Corea del Nord, è tornato ad apparire in pubblico, ritratto dalle immagini diffuse dalla Kcna, l'agenzia di stampa di Pyongyang. C'è però un piccolo mistero. Pochi giorni fa il leader era stato fotografato mentre camminava appoggiato a un bastone durante la visita a un complesso residenziale costruito per insegnanti e per i membri dell'équipe spaziale nordcoreana.
La camminata incerta e pesante, con l'aiuto di un bastone, era stata considerata dagli osservatori come una prova del malanno che lo aveva tenuto per sei settimane lontano da ogni occasione pubblica. Il dittatore, secondo la versione ufficiale, era infatti sparito dalla scena perché si era rotto un piede, ma in tutto il mondo erano circolate le congetture più disparate: dall'ipotesi di una gravissima malattia alla possibilità di un colpo di stato dei militari.
IL BASTONE NON C'È PIÙ. Ora però, come per miracolo, il bastone è scomparso. Kim Joung-un ha infatti presenziato camminando tranquillamente a un banchetto allestito in onore degli atleti nordcoreani che hanno ottenuto risultati negli ultimi Giochi Asiatici.
I nordcoreani sono tornati da Incheon, Corea del Sud, dove si sono svolti i giochi dal 19 settembre al 4 ottobre, con 11 medaglie d'oro, 11 medaglie d'argento e 14 medaglie di bronzo. Si tratta della migliore performance della Corea del Nord dal 1990.
Al banchetto c'erano i membri anziani del partito e anche la moglie del giovane leader.
Secondo l'agenzia Kcna, che ha diffuso le fotografie, questa è stata la terza apparizione pubblica in una settimana del leader, dopo la lunga assenza. Naturalmente non c'è alcun accenno ufficiale al mistero del bastone scomparso.

Correlati

Potresti esserti perso