Cinema Cinecittà Franceschini 141123143611
DECRETO CULTURA 23 Novembre Nov 2014 1436 23 novembre 2014

Cinema, boom produzioni grazie alla tax credit

Grazie agli incentivi fiscali tornano in Italia le grandi produzioni cinematografiche internazionali. 

  • ...

Una foto del set allestito a Cinecittà per le riprese del film di Martin Scorzese ''Gangs''.

Dopoil remake di Ben Hur, Christ The Lord, Voice from the Stone, Diabolik, grazie all'adeguamento degli incentivi fiscali per il cinema introdotti con l'art bonus, arriva a Roma anche 007. Lo annuncia il Ministero dei Beni Culturali e Turismo sottolineando l'avvio di investimenti internazionali per circa 150 milioni di euro.
«Le grandi produzioni internazionali sono tornate a Cinecittà portando occupazione e indotto grazie agli incentivi fiscali più ampi previsti dal decreto ArtBonus», ha detto il ministro Dario Franceschini, «L'Italia continua ad attrarre e affascinare tutto il mondo del cinema offrendo location uniche nelle città, nei borghi e gli stabilimenti di Cinecittà che, dopo un periodo buio, sono tornati a ospitare produzioni internazionali di grande livello. È un risultato straordinario».
LIMITE DA 5 A 10 MILIONI. Con la tax credit, inclusa nel decreto Art Bonus, il limite massimo del credito d’imposta per le imprese di produzione esecutiva e le industrie tecniche che realizzano in Italia, utilizzando mano d'opera italiana, film o parti di film stranieri è innalzato da 5 a 10 milioni di euro. Il provvedimento è stato pensato al fine di attrarre investimenti esteri in Italia nel settore della produzione cinematografica.

Correlati

Potresti esserti perso