USCITE 4 Dicembre Dic 2014 0600 04 dicembre 2014

Film novità 2014: «Ambo» e «Magic In The Moonlight»

Arriva nelle sale l'ultima pellicola di Woody Allen. Il documentario su Nick Cave. E il memorabile Mommy di Xavier Dolan. Le uscite al cinema del weekend.

  • ...

Si inizia a respirare il clima delle feste anche nelle sale e, in attesa dell'ultimo capitolo de Lo Hobbit e dell'animazione disneyana Big Hero 6, arriva nei cinema la commedia francese Un amico molto speciale, con una particolare versione “criminale” di Babbo Natale.
Molti i titoli da non perdere: Mommy, del talentuoso Xavier Dolan, si conferma come uno dei migliori film dell'anno; il documentario 20.000 Days On Earth offre un ritratto interessante di Nick Cave; The Rover è un western atipico ben sostenuto dalle interpretazioni di Robert Pattinson e Guy Pearce; e Magic In The Moonlight permette a Woody Allen di regalare un'altra commedia piacevole.
TORNA LA COPPIA DANIELS-CARREY. Dopo 20 anni, poi, Jeff Daniels e Jim Carrey ritornano davanti alle telecamere di Bobby e Peter Farrelly per il secondo capitolo di Scemo & + Scemo.
Atmosfere horror, invece, per The Perfect Husband e La metamorfosi del male. Il cinema made in Italy propone infine la commedia Ambo e il film indipendente Il cacciatore di anatre.

Magic In The Moonlight vede protagonisti Emma Stone e Colin Firth.

20.000 Days On Earth

Dalla struttura originale rispetto ai tradizionali documentari musicali, 20.000 Days On Earth permette di addentrarsi nella vita e nella mente di Nick Cave, seguendone il processo creativo durante le registrazioni di Push the Sky Away e al tempo stesso ascoltando le riflessioni compiute dall'artista durante i suoi incontri con lo psicanalista Darian Leader.
RITRATTO DI UN ARTISTA COMPLETO. Tra aneddoti relativi all'infanzia, confessioni sui problemi coniugali, dialoghi con i collaboratori, molta musica e con uno stile visivamente affascinante, i registi Iain Forsyth e Jane Pollard firmano uno dei ritratti migliori di un artista completo, rispecchiandone le caratteristiche uniche e inimitabili. Affascinante.

Regia: Ian Forsyth, Jane Pollard; genere: documentario (Gran Bretagna, 2014); con: Nick Cave, Susie Black, Warren Ellis, Daraian Leader.

Ambo

La coppia formata da Giulio (Adriano Giannini) e Veronica (Serena Autieri), dopo molta attesa, festeggia la nascita di Marzio.
L'apparente situazione idilliaca sembra spezzarsi quando l'uomo inizia a sospettare di non essere il padre biologico del bambino.
Mentre Veronica cerca di capire cosa sta accadendo al marito, il simpatico barbiere del paese Nando (Maurizio Mattioli) si occupa di Marzio e Giulio, insieme a un amico, indaga sul possibile tradimento della moglie.
UN CAST DI GRANDE ESPERIENZA. A sostenere questa commedia dedicata all'amore e all'importanza della famiglia, c'è un cast di grande esperienza e in grado di adattarsi ai momenti più divertenti e a quelli drammatici, diretti da Pierluigi Di Lallo. Cortese.

Regia: Pierluigi Di Lallo; genere: commedia (Italia, 2014); attori: Adriano Giannini, Serena Autieri, Maurizio Mattioli.

Il cacciatore di anatre

A distanza di tre anni dalla sua presentazione ufficiale, arriva nelle sale Il cacciatore di anatre, il film diretto da Egidio Veronesi e realizzato dal gruppo Novantaseidodici di Massa Finalese grazie alla collaborazione di numerose compagnie teatrali, associazioni di volontariato ed enti pubblici.
SOGNI INFRANTI E DESTINI IMPREVEDIBILI. Il film, ambientato nella provincia modenese, mostra le conseguenze dell'arrivo della guerra attraverso il racconto della vita degli abitanti, tra sogni infranti e destini imprevedibili.
La particolare realizzazione e la tematica importante rendono Il cacciatore di anatre un progetto a cui dare attenzione all'interno del panorama indipendente del cinema italiano. Particolare.

Regia: Egidio Veronesi; genere: drammatico (Italia, 2011); attori: Francesca Botti, Augusto Gatti, Paolo Lodi, Federico Mazzoli, Giorgio Paltrinieri.

La metamorfosi del male

Il cast composto da volti conosciuti dai fan delle serie tivù non aiuta La metamorfosi del male a non apparire come un ottimo prodotto per il piccolo schermo, limitandosi a essere ben confezionato ma di qualità media per le sale.
Una famiglia è vittima di un brutale attacco mortale mentre si trova vicino a un bosco. La polizia accusa del triplice omicidio Talan Gwyneck (Brian Scott O'Connor), ma l'avvocato della difesa Kate (A.J. Cook) cerca di dimostrarne l'innocenza.
INTERPRETAZIONI POCO CONVINCENTI. Dopo una prima parte dedicata alle indagini, tra autopsie e ipotesi, il film subisce una svolta decisa e si addentra nel mondo horror con una storia di licantropi gestita con una certa bravura nonostante una sceneggiatura con dei passaggi a vuoto e delle interpretazioni non particolarmente convincenti. Interessante.

Regia: William Brent Bell; genere: horror (Usa, 2014); attori: A.J. Cook, Sebastian Roché, Vik Sahay, Brian Scott O'Connor.

Magic In The Moonlight

Woody Allen paga la sua fama e il peso degli indimenticabili film che ci ha regalato e lo spensierato, con un pizzico di romanticismo, Magic In The Moonlight non può che apparire come una mezza delusione per i fan del regista nonostante il buon feeling tra i protagonisti, il fascino degli Anni 20 e la luminosa ambientazione francese.
Un illusionista, Stanley Crawford (Colin Firth), accetta di provare a smascherare la presunta chiaroveggente Sophie Baker (Emma Stone), di cui si è innamorato il giovane figlio di una vedova desiderosa di mettersi in contatto con il marito.
SCENEGGIATURA PREVEDIBILE. Esile e un po' retorico, Magic In The Moonlight ha una sceneggiatura prevedibile dalle situazioni, tematiche già sfiorate in passato da Allen, e un'ironia poco tagliente, che lo rendono una commedia piacevole ma non memorabile. Esile.

Regia: Woody Allen; genere: commedia (Usa, 2014); attori: Emma Stone, Colin Firth, Eileen Atkins, Hamish Linklater, Marcia Gay Harden.

Mommy

La giovane età non è un limite per Xavier Dolan, anzi, il suo sguardo fresco sul mondo e un intelligente approccio alle diverse forme artistiche hanno sicuramente contribuito a delineare una personalità cinematografica originale.
Mommy, storia di un ragazzo difficile (Antoine Olivier Pilon), di sua madre Die (Anne Dorval) e della loro vicina Kyla (Suzanne Clément), suscita emozioni intense e contrastanti, grazie a una regia che concentra l'attenzione sui protagonisti, interpretati in modo eccellente, con un formato di immagine atipico, per poi riaprire mente e cuore in un crescendo drammatico.
PERSONAGGI DALLE MILLE SFUMATURE. Il film lascia un segno indelebile grazie alla disarmante onestà con cui Dolan ritrae, con innumerevoli sfumature, personaggi che appaiono assolutamente realistici pur nel loro essere fuori dagli schemi. Memorabile.

Regia: Xavier Dolan; genere: drammatico (Canada, 2014); attori: Anne Dorval, Antoine-Olivier Pilon, Suzanne Clément, Patrick Huard.

Scemo & + Scemo 2

È necessario un po' di tempo prima che l'atmosfera e il ritmo ritornino quelli di un tempo, ma Bobby e Peter Farrelly hanno saputo ricreare la formula di successo di Scemo & + Scemo.
Jim Carrey e Jeff Daniels sono nuovamente protagonisti con i ruoli di Lloyd e Harry, alla ricerca di una figlia che uno dei due non sapeva di avere e che potrebbe salvarlo donandogli un rene.
SITUAZIONI AL LIMITE DELL'ASSURDO. Come evidente fin dal titolo, Scemo & + Scemo 2 propone un'insieme di situazioni al limite del volgare e dell'assurdo, spesso raggiungendo l'effetto comico sperato nonostante il film abbia una durata eccessiva che diluisce la già fin troppo complessa, per il tipo di progetto, trama che avrebbe avuto bisogno di maggior compattezza e rapidità per soddifare pienamente i fan. Eccessivo.

Regia: Bobby Farrelly, Peter Farrelly; genere: commedia (Usa, 2014); attori: Jim Carrey, Jeff Daniels, Rob Riggle, Laurie Holden, Rachel Melvin, Kathleen Turner.

The Perfect Husband

Tratto dal mediometraggio Il Marito Perfetto, The Perfect Husband permette al regista Lucas Pavetto di far evolvere la storia da lui creata insieme a Massimo Vavassori, realizzando un film con un cast internazionale ma ambientato alle pendici dell'Etna.
HORROR A TINTE SPLATTER. Per superare un periodo difficile, Viola (Gabriella Wright) e Nicola (Bret Roberts) decidono di trascorrere in uno chalet tra i boschi un fine settimana, che si trasforma in un incubo mortale.
Il film è un horror a tinte splatter apprezzabile e in grado di suscitare qualche brivido, nonostante dei personaggi delineati in modo approssimativo. Promettente.

Regia: Lucas Pavetto; genere: drammatico, thriller (Italia, 2013); attori: Gabriella Wright, Bret Roberts, Carl Wharton, Tania Bambaci, Daniel Vivian, Philippe Reinhardt.

The Rover

Il western a tinte noir The Rover permette a Robert Pattinson di allontanarsi ancora una volta dall'immagine patinata di idolo delle teenager, dimostrando il proprio valore.
In un futuro non precisato, nel deserto australiano, Eric (Guy Pearce) è sulle tracce dei ladri che gli hanno rubato la macchina e incontra Reynolds (Pattinson), membro più debole della band di criminali che lo aiuta nella sua ricerca.
UN FILM DURO, QUASI DISTURBANTE. David Michôd, pur perdendo a tratti il controllo della situazione, firma un film duro e quasi disturbante, ottimamente interpretato dai due protagonisti, caratterizzato da un'interessante approccio al tema della vendetta e della morale. Discontinuo

Regia: David Michôd; genere: drammatico (Usa, Australia, 2014); attori: Robert Pattinson, Guy Pearce, Scoot McNairy, Nash Edgerton, David Field.

Un amico molto speciale

La commedia francese Un amico molto speciale si adatta bene all'atmosfera natalizia e propone una storia destinata alle famiglie ed impreziosita dalla bellezza di Parigi, città in cui è ambientata.
Antoine (Victor Cabal) realizza finalmente il suo sogno di incontrare Babbo Natale (Tahar Rahim), senza immaginare di trovarsi di fronte a un ladro in costume, che sarà obbligato a fare i conti con l'inaspettato assistente durante i suoi furti.
LA FOTOGRAFIA VALORIZZA IL FILM. La sceneggiatura sviluppa bene l'evoluzione dei protagonisti, la regia è attenta e la fotografia ottima, elementi che rendono Un amico molto speciale, nella sua semplicità, un'ottima proposta per tutti gli amanti del Natale e della sua magia. Ottimista.

Regia: Alexandre Coffre; genere: commedia (Francia, 2014); attori: Tahar Rahim, Victor Cabal, Annelise Hesme, Philippe Rebbot, Amélie Glenn.

Correlati

Potresti esserti perso