IN VETRINA 6 Dicembre Dic 2014 0610 06 dicembre 2014

Libri novità 2014, da «Casta diva» a «Il libro di Morgan»

In libreria il romanzo di Rovetta, estremamente attuale, sulla politica dell'800. Storie di calcio con Federico Buffa. E La ballata di Adam Henry. I consigli di L43.

  • ...

Le storie di calcio raccontate da Federico Buffa, la storia personale di Morgan.
Frasi e parole per stupire i propri interlocutori senza avere niente da dire e le grida d'aiuto delle donne maltrattate dagli uomini.
L'ultimo romanzo di Ian McEwan e uno decisamente più datato, eppure estremamente attuale, che racconta la politica di fine '800.
Ecco i libri segnalati da Lettera43.it per il weekend del 6 e 7 dicembre.

Parole per non restare a bocca chiusa

Ci sono parole, frasi, espressioni, che fanno cultura al di là del loro significato e del contesto in cui vengono inserite. Hanno trasceso la loro funzione per diventare status symbol. Così ci vengono in aiuto ogni volta che dobbiamo affrontare una discussione, non abbiamo argomenti, ma vogliamo comunque fare bella figura.
Claudio Nutrito ne ha raccolte 59, da 'Chilometro zero' ad 'A misura d'uomo', da 'Fare sistema' a 'Qualità della vita', passando per i sempreverdi della semplicità come 'Amici' e '...della nonna' (i rimedi, i ravioli, i consigli, vanno bene tutti, purché provengano dalla nonna).
Nell'era in cui l'apparire conta almeno quanto l'essere, in cui la forma ha preso il sopravvento sulla sostanza, usare le parole e le frasi giuste per fare effetto sui nostri interlocutori può essere la soluzione giusta per levarsi dall'imbarazzo.
Claudio Nutrito, Quant'altro, Novecento Media, 138 pagine, 9,90 euro.

L'eterno circolo vizioso della politica

Un secolo fa come oggi. La politica è sempre stata uguale. Nulla è cambiato. Lo conferma Casta diva, romanzo di Gerolamo Rovetta, scritto alla fine dell'800, ripubblicato da Studio Garamond, e sorprendentemente attuale.
Gerardo Parvis, ministro delle Poste e telegrafi, non ne può più. Stanco dell'ipocrisia che circonda quel mondo, delle lotte intestine, dell'arrivismo e della violenza verbale e fisica, si dimette e lascia il governo.
Per lui i deputati sono «opportunisti, irresoluti, ambiziosi e paurosi». Lavorare per il Paese, con tutte le perdite di tempo parlamentari, è diventato impossibile.
Sarà un episodio apparentemente innocuo a fargli capire che nessuno è immune dalle bugie e dalla falsità.
E che solo in punto di morte si possono davvero riscoprire gli affetti personali e ridare una misura reale alla propria vita.
Gerolamo Rovetta, Casta diva, Studio Garamond, 86 pagine, 9 euro.

Le storie di calcio di Federico Buffa

Il suo volto e la sua voce sono ormai sinonimo di storie. In tivù o sui libri, Federico Buffa racconta. Parla di sport, viaggi, vita. Porta l'ascoltatore con sé nelle città di tutto il mondo, ripercorrendo le gesta dei campioni.
L'ha fatto anche, per 10 puntate, prima del Mondiale di calcio Brasile 2014. Ed è stato un successo straordinario. Quei racconti, scritti con Carlo Pizzigoni, sono ora un libro di 301 pagine edito da Sperling & Kupfer.
Storie mondiali parla di sport. Di calcio, per la precisione. Ma non solo. Perché, come dice Josè Mourinho, «chi sa solo di calcio non sa niente di calcio». E allora le imprese dei campioni si mischiano con gli episodi della loro vita, che inevitabilmente si intrecciano con le vite di altri personaggi, a volte senza nome, ma fondamentali nella crescita di un fuoriclasse.
Dal Maracanazo al Mundial dell'Italia di Paolo Rossi, dalle giocate senza coppa di Cruijff ai colpi di testa di Zidane. Un viaggio nella storia dei mondiali di calcio.
Federico Buffa e Carlo Pizzigoni, Storie mondiali, Sperling & Kupfer, 301 pagine, 16,90 euro.

Un caso per salvare due vite

Fiona Maye è una donna tutta d'un pezzo. Un giudice dell'Alta Corte britannica che si occupa di famiglia. Ha dedicato la sua vita a salvare coppie, a sancirne la fine, a dirimere guerre per l'affidamento dei figli e la spartizione del patrimonio.
Le storie di cui si occupa sono entrate a far parte della sua vita, la schiacciano, ma lei resiste. Fino a quando il marito, con cui è sposata da 35 anni, non le chiede di poterla tradire. Ha bisogno di una storia passionale con una giovane 28enne.
Fiona si sente umiliata nel suo essere donna. Alle porte della vecchiaia viene scartata dall'uomo a cui ha dato tutto.
L'unico modo per sopravvivere e affrontare un nuovo caso, quello di Adam Henry, un minorenne affetto da leucemia che ha bisogno di cure immediate. È che è ancora troppo giovane per scegliere se vivere o morire.
Ian McEwan, La ballata di Adam Henry, Einaudi, 202 pagine, 20 euro.

Storie di violenza sulle donne

Gli uomini possono essere pericolosi. Le donne lo sanno.
Li amano e poi, a volte, vengono deluse da loro. Maltrattate, rese schiave di gelosia e possessività, considerate inferiori, picchiate. I dati sul femminicidio lo confermano: una donna uccisa ogni due giorni in Italia.
Francesca Pansa ha raccolto una serie di storie scritte da scrittrici e intellettuali, poetesse e donne comuni, che hanno vissuto in prima persona esperienze del genere, o conoscono da vicino altre donne che le hanno subite. Con uno spazio per gli appunti delle lettrici, che possono così, a modo loro, partecipare al libro.
Quella che viene fuori da Il principe azzurro non esiste, è una voce che chiede aiuto, un grido d'allarme che punta il dito su uno dei grandi mali del mondo che viviamo.
Francesca Pansa (a cura di), Il principe azzurro non esiste, Newton Compton, 128 pagine, 1,90 euro.

Morgan, vita e follie di un artista

Cantautore, interprete, intellettuale. Marco Castoldi, o se preferite Morgan, ha dedicato la sua vita alla musica.
L'ha fatto con i Bluvertigo o da solista, seduto davanti a un pianoforte o dietro il banco dei giudici a X Factor.
Ha saputo portare le sue conoscenze e il suo modo di intendere l'arte in televisione, diventando personaggio a tutto tondo, con pregi, difetti e contraddizioni.
Nell'ultima stagione del talent ha lasciato lo studio, minacciando l'addio definitivo al programma, in aperta polemica con le scelte del pubblico. Qualche anno prima era stato allontanato preventivamente da Sanremo per aver ammesso di fare uso di droghe.
Oggi, con una biografia, Morgan racconta il suo difficile rapporto con lo show business, la sua vita, i suoi sentimenti e la sua fede.
Marco Castoldi, Il libro di Morgan. Io, l'amore, la musica, gli stronzi e Dio, Einaudi, 160 pagine, 17,50 euro.

Correlati

Potresti esserti perso