INTERVISTA 9 Dicembre Dic 2014 1322 09 dicembre 2014

Elena Ballerini, l'inviata di Mezzogiorno in Famiglia con la passione per la musica

La showgirl sta preparando un nuovo brano musicale: ha ritrovato l'ispirazione.

  • ...

Elena Ballerini, inviata speciale di Mezzogiorno in Famiglia dalle piazze più belle dei paesi d'Italia, ha iniziato la sua carriera fin da bambina. Concorsi letterari, lo studio del canto e della recitazione, autrice e interprete dei suoi stessi testi. In tasca una laurea in scienze giuridiche all'Università degli Studi di Genova, la sua città natale.
Il debutto in tivù è arrivato nel 2012, quando Elena - classe 1984 - è entrata nel cast di Rai Ragazzi, diventando inviata del magazine quotidiano sulle tendenze dei giovani La tv Ribelle in onda su Rai Gulp. Poi la conduzione su Rai Gulp di Gulp cinema, e nel 2013 quella di Leggende Rock su Rai2, raccontando la vita delle grandi stelle del rock.
Ed è proprio la musica la sua più grande passione, ha confessato a Lettera43.it.

DOMANDA. È vero che nonostante il successo della trasmissione sta pensando di riprendere anche il suo vecchio amore per la musica?
RISPOSTA. Una showgirl deve essere completa. Saper cantare è un valore aggiunto per una presentatrice. Nel mio percorso formativo ho studiato anche canto e recitazione e certe passioni non si possono estinguere, come il desiderio di riprendere a comporre brani musicali come facevo da ragazzina.
D. Sta già lavorando a un progetto?
R. Sì, un nuovo brano. Ho ritrovato l'ispirazione. E sto collaborando con un grande professionista della musica italiana, per renderlo più efficace. Sono una perfezionista e ci vorrà ancora tempo, ma sento di essere sulla strada giusta.
D. Cosa ha imparato da Mezzogiorno in Famiglia?
R. A vivere la provincia italiana in tutte le sue sfaccettature. Nei piccoli comuni resiste ancora quel senso di squadra che un po' invece si è perso nelle grandi città in cui ho vissuto. I giovani poi, nonostante le mille difficoltà, sono fiduciosi nel futuro e che questo li sprona a essere più competitivi.
D. E l'emozione della diretta?
R. Certo, ho imparato a gestirla. È il bello di Mezzogiorno in Famiglia, un programma firmato da un vero maestro, come Michele Guardì.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso