Lorenzo Fragola Vincitore 141213151539
SPETTACOLO 13 Dicembre Dic 2014 1513 13 dicembre 2014

X Factor, la gloria alterna dei vincitori

Prima Chiara, poi Michele: nelle ultime due edizioni chi ha trionfato è sparito. Perché la consacrazione passa dal Festival di Sanremo. Marco Mengoni docet.

  • ...

E mentre si spengono gli ultimi fuochi mediatici sulla finale di X Factor 8 la domanda dell’uomo qualunque è: X Factor, chi è costui?
Tu chiedi chi è Lorenzo Fragola al supermercato o sull’autobus o alle Poste e raccogli una manciata di sguardi vuoti.
UNO SHARE NELLA NORMA. Alla faccia dei peana elevati la sera dell'11 dicembre da una frotta di «opinion leader» dopo la finale del talent show musicale andato in onda su SkyUno e contemporaneamente, ed eccezionalmente, anche in chiaro su Cielo.
Risultato: 1 milione e quasi 300 mila spettatori su SkyUno, più altri 600 mila circa su Cielo per uno share del 7,9%. Praticamente come l’anno scorso.
Nel frattempo, neanche fosse uno share mirabolante, tutti gridavano alla morte del tanto vituperato quanto atteso Festival di Sanremo. Ma dal punto di vista dei numeri non sembra proprio.
CHI SI RICORDA DI MICHELE BRAVI? Mentre dal punto di vista musicale l’analisi è semplice. Pensate forse che questa edizione venga ricordata per Lorenzo Fragola il vincitore annunciato? Bah.
Sapete chi ha vinto l’anno scorso X Factor? Doppio bah. Michele Bravi. Michele chi?
E l’anno prima? Chiara Galiazzo. Chiara chi? Ah sì, quella che cantava i jingle negli spot Tim (quella che ha pubblicato nel frattempo due album, neppure brutti, pochi la conoscono).

Da Noemi a Mengoni: non c'è gloria senza Sanremo

Per risalire a qualche nome musicale di successo uscito da X Factor bisogna tornare indietro nel tempo e fare un salto di palinsesto fino alle edizioni andate in onda su RaiDue. Prima fra tutte la terza, nel 2009, che decretò la vittoria di Marco Mengoni. Lui furbamente dopo un paio di mesi che fece? Debuttò nientemeno che al terribile e odiato (non da lui) Festival di Sanremo con Credimi ancora e si classificò terzo. Poi, siccome è pop e non è snob, tornò al Festival nel 2013 e vinse con L’Essenziale.
FRAGOLA SI AFFRETTI. Altri nomi passati da X Factor e rimasti negli annuari musicali? Noemi, Giusy Ferreri, Matteo Becucci (rinato solo grazie all’ultimo Tale e quale), Antonio Maggio degli Aram Quartet.
Tutti usciti dalle prime quattro edizioni andate in onda sulla Rai. E tutti approdati (più o meno felicemente) al Festival di Sanremo.
Ma guarda un po’. Se Lorenzo Fragola non si spiccia a chiedere a Carlo Conti di metterlo nella rosa dei 20 cantanti in gara quest’anno, può dire bye bye e farsene una ragione. Sic transit gloria X Factor.
INTANTO IN GB FAUSTINI FA FAVILLE. E invece di questa edizione del talent si ricorderà più che la musica e i cantanti le litigate fra Morgan (in declino) e Fedez (in ascesa), l’appassimento del buon Mika, le urla inutili di Victoria Cabello e l’aplomb di Alessandro Cattelan, l’unico a ricordarsi in 13 puntate che trattavasi di un talent show e non di un one-man-show.
E intanto all’X Factor originale, quello Uk, da cui sono usciti, tanto per fare un nome, gli One Direction, domenica 15 dicembre rischia di vincere un italiano: tale Andrea Faustini. Il quale, selezionato contemporaneamente per l’edizione italiana e quella inglese, ha scelto la seconda. Chissà perché...

Correlati

Potresti esserti perso