IN VETRINA 20 Dicembre Dic 2014 0645 20 dicembre 2014

Libri per Natale, sette idee regalo

Da Vita dopo vita fino a Dimentica il mio nome. I consigli di Lettera43.it.

  • ...

Natale si avvicina, è tempo di chiudere i pacchetti e metterli sotto l'albero.
E cosa c'è di meglio che un bel libro da leggere durante le vacanze?
A OGNUNO IL SUO LIBRO. Lettera43.it ne ha scelti sette: per la moglie o il marito, il figlio, la sorella, gli amici, le mamme. Ecco la nostra lista.

Amarsi è bene, non fidarsi è meglio

Nick e Amy sono sposati da cinque anni. Si sono amati all'istante. Fin dal primo incontro lei è impazzita per quel bellissimo e affascinante scrittore, lui si è invaghito perdutamente di Amy, celebre per aver ispirato la protagonista di una serie di romanzi di successo per l'infanzia e l'adolescenza. Ma adesso le cose non vanno così bene.
Nick ha deciso di lasciare Amy, gliene vuole parlare proprio il giorno del suo anniversario, ma quando torna nella loro nuova casa in Missouri, lei è sparita. Il soggiorno è sottosopra e della moglie non c'è traccia. Cominciano le ricerche e le indagini, e nel giro di pochi giorni Nick diventa l''unico sospetto, un mostro per tutta l'America.
UNA TRAMA IRRESISTIBILE. Con fatica dovrà dimostrare la sua innocenza e scoprire la verità, mentre risolve gli indizi della caccia al tesoro che Amy, come ogni anno, aveva preparato per la loro festa. Una pagina dopo l'altra il mistero si scioglierà, per comporre un puzzle complesso.
Trama e intreccio irresistibili per un thriller che è già nelle sale italiane con la regia di David Fincher e l'interpretazione di Ben Affleck.
Da regalare a: il marito o la moglie di cui ci si fida ciecamente. Evitare coniugi gelosi e sospettosi.
Gillian Flynn, L'amore bugiardo, Rizzoli, 462 pagine, 19 euro.

P.D. James, giallo tra orgoglio e pregiudizio

Andandosene via il 27 novembre 2014 ha lasciato un vuoto incolmabile nel panorama letterario internazionale. I suoi gialli hanno accompagnato intere generazioni di lettori. Il modo migliore di ricordare P.D. James è senza dubbio quello di mettere sotto l'albero il suo ultimo libro: Morte a Pemerley.
Ambientato nell'Inghilterra del 1803, riprende la saga familiare narrata da Jane Austene in Orgoglio e pregiudizio e ne amplia l'universo trasformandola in un giallo avvincente.
GIALLO D'AUTORE. Sono passati sei anni da quando Elizabeth ha sposato il suo signor Darcy. I due vivono felici a Pemberley, hanno due bambini e sono vicini di casa di Jane, sorella di Elizabeth, e Charles, vecchio amico di Darcy.
Il quadro sembra perfetto mentre si avvicina il giorno di un nuovo ballo d'autunno. Ma alla vigilia dell'evento, Lydia, la sorella più piccola di Elizabeth e Jane, scompare poco dopo aver denunciato la morte del marito Wickham, inviso alla comunità. L'ombra di un delitto terribile si allunga sulla vita dei Bennet.
Da regalare a: suocere, nonne, madri, amiche che amano P.D. James. E Jane Austen.
P.D. James, Morte a Pemberley, Mondadori, 345 pagine, 10 euro.

La vita segreta di Zerocalcare e famiglia

Cosa ci fa una volpe sul portone della chiesa in cui si svolgono i funerali della nonna del fumettista più popolare d'Italia? Dopo i successi ottenuti con La profezia dell'Armadillo, Un polpo alla gola, Ogni maledetto lunedì (su due) e Dodici, Zerocalcare dà la svolta alla sua bibliografia con la più intima delle sue graphic novel.
Pur restando una storia di fantasia, Dimentica il mio nome ha molto della storia familiare di Michele Rech. Prende spunto dalla morte dell'amata nonna intrecciando ricordi d'infanzia, aneddoti di vita ed elementi del tutto inventati.
IL LEGAME CON LE DONNE. L'autore racconta il suo legame con le donne della sua famiglia, la loro importanza nella sua formazione, e quello con la sua città, Roma, e soprattutto il suo quartiere, Rebibbia.
Così, mentre il racconto si sviluppa, svelando i suoi misteri, emerge l'universo sentimentale e affettivo di Zerocalcare. A tratti commovente, sicuramente avvincente, Dimentica il mio nome conserva il tratto tipico del suo autore e la sua sottile ironia. Regalando risate e momenti di riflessione.
Da regalare a: amici nerd (anche poco convinti o aspiranti tali), mamme che non sanno usare il computer e armadilli parlanti. Magari nella bellissima edizione variant con la copertina disegnata da Gipi.
Zerocalcare, Dimentica il mio nome, Bao, 235 pagine, 18 euro.

Ali, il più grande del mondo

Definirlo campione, forse, è riduttivo. Mohamed Ali non è mai stato un semplice sportivo, forse nemmeno prima di diventare il più grande del mondo, nemmeno quando era ancora un giovane afroamericano di nome Cassius Clay.
Un pugile, certo, il più forte di sempre, ma anche molto di più. Un uomo che ha saputo combattere le sue battaglie con coraggio, dentro e fuori dal ring. Il talento esploso con l'oro all'Olimpiade di Roma 1960 lo ha fatto entrare nel cuore degli appassionati di tutto il mondo.
INTENSO ED EMOZIONANTE. La forza dei suoi pugni e la rapidità dei suoi piedi l'hanno trasformato in un mito dello sport. La decisione di non arruolarsi nell'esercito per la guerra in Vietnam l'ha reso una leggenda dei diritti civili e del pacifismo. Gli anni e la malattia l'hanno fatto diventare un ambasciatore della lotta al Parkinson.
Nancy J. Hajeseki racconta la storia dell'uomo che volava come una farfalla e pungeva come un'ape. Una biografia intensa ed emozionante.
Da regalare a: l'amico sportivo. Anche se da divano.
Nancy J. Hajeseki, Ali. Il libro ufficiale, Ultra, 323 pagine, 47 euro.

Welsh alle prese con un'altra dipendenza

Una personal trainer di Miami Beach diventa famosa di punto in bianco per essere stata ripresa mentre disarmava e immobilizzava un uomo dal telefonino di una curiosa artista bulimica in crisi di ispirazione.
Per Lena, l'obesa camerawoman, è l'occasione per cambiare la sua vita affidandosi proprio alle cure di Lucy, l'allenatrice eroina. In realtà non le interessa tornare in forma, semplicemente non può più fare a meno di Lucy.
UNA CONVIVENZA IMPOSSIBILE. Tra le due nasce un legame morboso e sadomasochista, simile a quello che lega due gemelle siamesi 15enni dell'Arkansas diventate star della tivù.
Una vorrebbe avere una sua vita sessuale, l'altra no. E la gente guarda, rapita, la loro impossibile e indissolubile convivenza.
La subcultura pop diffusa dalla televisione e il voyeurismo estremo a essa connesso finiscono per essere vittime dello sguardo cinico di Irvine Welsh. Stavolta la droga non è l'eroina, eppure può essere altrettanto letale.
Da regalare a: il fratello (o la sorella) a cui non si potrebbe mai rinunciare nonostante tutto.
Irvine Welsh, La vita sessuale delle gemelle siamesi, Guanda, 426 pagine, 18,50 euro.

Endgame, ne resterà soltanto uno

Dodici eroi in attesa della loro impresa. Con un destino comune. Da 1.000 anni, generazione dopo generazione, una dozzina di persone viene cresciuta portando un segreto e una missione, aspettando il suo momento.
Ora quel giorno è arrivato. Una serie di catastrofi naturali ha colpito diverse città sparse nel Mondo. Quella che per quasi tutti è una coincidenza, per i 12 è il segnale inequivocabile della chiamata.
Col tempo hanno affinato le loro capacità fisiche e intellettive, preparandosi per la loro missione.
NON CI SONO SECONDI. Devono trovare la Chiave, unico oggetto in grado di fermare l'Apocalisse. In palio non c'è solo il futuro dell'umanità, ma la loro stessa vita. Solo chi riuscirà nell'impresa potrà salvarsi. Gli altri saranno condannati.
Endgame è un gioco che ha un solo vincitore e non conosce secondi piazzati.
Da regalare a: un figlio, un fratello, un cugino che ama l'avventura. Un giovane adolescente appassionato del genere e consumatore di saghe fantasy.
James Frey, The calling. Endgame, Nord, 490 pagine, 16,40 euro.

La vita vince sempre

C'è un motivo se questo libro è stato uno dei più premiati dell'anno, se è rimasto per mesi nella top ten del New York Times, se è stato nominato miglior romanzo da Guardian, Time e tanti altri.
Perché Vita dopo vita è un romanzo che cattura.
La trama è difficile da spiegare, si rischia di svelare troppo.
UN MESSAGGIO POSITIVO. Basti sapere che segue fin dalla nascita la storia di Ursula Todd, una donna inglese vissuta agli inizi del Novecento che torna sempre in vita, creando così tanti nuovi romanzi dentro al romanzo, come in una versione raffinata e infinita di Sliding Doors.
E il messaggio finale è molto positivo: la morte non è per sempre.
Da regalare a: l'amica, la cugina, la zia esigente, che sostiene che la letteratura è morta. Per farle cambiare idea.
Kate Atkinson, Vita dopo vita, Editrice Nord, 544 pagine, 18,60 euro.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso