Boyhood Golden Globe 150112061514
CINEMA E TELEVISIONE 12 Gennaio Gen 2015 0615 12 gennaio 2015

Golden Globe 2015, vincono «Boyhood» e «Grand Budapest Hotel»

La pellicola è Miglior film drammatico. Da Hollywood solidarietà alla Francia.

  • ...

Il cast di 'Boyhood': il regista Richard Linklater al centro.

I Golden Globe 2015 premiano Boyhood e Grand Budapest Hotel.
È andata in scena a Beverly Hills la 72esima edizione dei riconoscimenti a film e serie televisive attribuiti dal Foreign press association che riunisce i giornalisti stranieri di Hollywood, le cui scelte sono considerate un'indicazione per gli Oscar (le candidature sono attese per giovedì 15 gennaio).
PREMI AI FILM. Boyhood di Richard Linklater ha vinto il premio Miglior film drammatico (ha conquistato anche il riconoscimento per il Miglior regista e Miglior attrice non protagonista), mentre The Grand Budapest Hotel s'è aggiudicato il titolo di Miglior commedia.
OPERA GIRATA IN 12 ANNI. La serata, tuttavia, è stata tutta per Boyhood, film la cui realizzazione è durata 12 anni.
La pellicola racconta la vita di una famiglia attraverso gli occhi di un ragazzo, dai primi anni della sua vita sino alla adolescenza e che ha visto documentata la reale crescita di Mason (Ellar Coltrane).
Boyhood dunque consolida la sua posizione di frontrunner nella corsa agli Oscar che concluderanno la stagione dei premi, il 22 febbraio.
TITOLO A JULIANNE MOORE. Il titolo di Miglior attrice drammatica è andato a Julianne Moore per Still Alice, mentre Eddie Redmayne, protagonista di La teoria del tutto nei panni dell'astrofisico Stephen Hawking, è stato scelto come Miglior attore drammatico.
Michael Keaton (Birdman) è stato premiato come Miglior attore di commedia; Miglior attrice protagonista di commedia Amy Adams per Big Eyes.
SHOW A HOLLYWOOD. Durante lo show condotto dalle attrici comiche Tina Fey e May Pohler sono state prese di mira la Corea del Nord per il caso del film The Interview e Bill Cosby, che s'è ritrovato coinvolto in una serie di accuse di violenze sessuale.
SOLIDARIETÀ ALLA FRANCIA. Tuttavia, anche gli attori di Hollywood hanno voluto rendere omaggio alle vittime degli attacchi di Parigi.
Per esempio, la coppia George Clooney e Amal Alamuddinsi s'è presentata con la spilla «Je suis Charlie» (il motto internazionale dopo la strage al giornale satirico francese Charlie Hebdo), sulla giacca per lui e sulla borsetta per lei.

I premi ai Golden Globe 2015

Miglior film drammatico: Boyhood di Richard Linklater

Miglior commedia: Grand Budapest Hotel di Wes Anderson

Miglior attrice di film drammatico: Julianne Moore per Still Alice

Miglior attore di film drammatico: Eddie Redmayne per La teoria del tutto

Miglior attore di commedia: Michael Keaton per Birdman

Miglior attrice protagonista di commedia: Amy Adams per Big Eyes

Miglior regista: Richard Linklater per Boyhood

Miglior film straniero: Leviathan del regista russo Andrey Zvyagintsev

Miglior sceneggiatura: Birdman di Alejandro González Iñárritu, Armando Bo, Alexander Dinelaris, Nicolás Giacobone

Miglior attrice non protagonista: Patricia Arquette per Boyhood

Miglior attore non protagonista: J. K. Simmons per Whiplash

Miglior film d'animazione: Dragon Trainer 2

Miglior canzone: Common per Selma

Miglior colonna sonora: Jóhann Jóhannsson per La teoria del tutto

Miglior attore in una serie tivù commedia: Jeffrey Tambor per Transparent

Miglior attore in una serie tivù drammatica: Kevin Spacey per House of Cards

Miglior serie tivù drammatica: The Affair

Miglior attrice in una miniserie o film per la tivù: Maggie Gyllenhaal per The Honourable Woman

Miglior attore in una miniserie o film per la tivù: Matt Bomer per The Normal Heart

Miglior serie tivù commedia: Transparent

Miglior attrice in una serie tivù commedia: Gina Rodriguez per Jane the Virgin

Miglior attore in una miniserie o film per la tivù: Billy Bob Thornton per Fargo

Miglior miniserie o film per la tivù: Fargo

Miglior attrice non protagonista in una serie tivù: Joanne Froggatt per Downton Abbey

Miglior attrice in una serie tivù: Ruth Wilson per The Affair

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati