IN VETRINA 17 Gennaio Gen 2015 0610 17 gennaio 2015

Libri novità 2015, da «Sottomissione» a «Numero zero»

In libreria il discusso romanzo di Michel Houellebecq. Il nuovo di Umberto Eco. E Il Royal baby di Giuliano Ferrara. I consigli di Lettera43.it per il fine settimana.

  • ...

Cinquant'anni di misteri italiani raccontati da Umberto Eco, un viaggio nella mente di un ipnotista, quello nella vita di un campione caduto come Oscar Pistorius.
E ancora la storia di Liliana Segre raccontata per la prima volta ai ragazzi, l'ascesa di Matteo Renzi vista da Giuliano Ferrara e il nuovo attesissimo romanzo di Michel Houellebecq: Sottomissione.
Ecco i libri segnalati da Lettera43.it per il weekend del 17 e 18 gennaio.

Eco e gli scandali d'Italia

Un nuovo quotidiano sta per nascere. Con una linea editoriale molto semplice: scandali, ricatti, macchina del fango, tutto ciò che è utile agli affari dell'editore. Notizie? Non è importante che siano vere, basta che funzionino.
Un giornalista si aggira per Milano cercando di ricomporre il puzzle di una storia lunga 50 anni, tra complotti, logge massoniche, servizi segreti, omicidi.
UN CONTENITORE DI MISTERI. Così, Numero zero, diventa un contenitore pieno dei misteri irrisolti d'Italia: dalla P2 alla morte di papa Luciani, dal colpo di Stato di Junio Valerio Borghese ai terroristi rossi. Gli Anni di Piombo, le stragi, le inchieste depistate.
Noir, spy story, thriller, c'è persino una storia d'amore nel nuovo romanzo di Umberto Eco. Ricco di eventi e personaggi, tutto compresso in 218 pagine. Una storia che mette insieme pezzi del passato dell'Italia spiegandone il presente.
Umberto Eco, Numero zero, Bompiani, 218 pagine, 17 euro.

Dentro i ricordi nascosti del testimone

Un serial killer, un testimone sotto choc, un ipnotista che deve scovare in fondo alla sua mente gli indizi per fermare la strage.
Il compito di Erik Maria Bark è delicatissimo e fondamentale. Ha poco tempo per aiutare Björn ad abbattere il muro che gli impedisce di ricordare ciò che ha visto in casa sua, cosa è successo a sua moglie Susanna, per ripescare gli unici indizi che possono fermare un killer senza pietà.
THRILLER PIENO DI COLPI DI SCENA. L'assassino è pronto a colpire di nuovo, a filmare tutto, a mandare un nuovo video alla polizia nel suo delirio di onnipotenza. Bisogna fermarlo.
Erik comincia il suo viaggio tra i ricordi di Björn, ma presto si trova a dover combattere contro i suoi stessi fantasmi. Emergono infatti dettagli che lo riguardano, mentre l'unico poliziotto che si fidava di lui è scomparso da un anno, ed Erik si ritrova a combattere la sua battaglia da solo.
Un thriller scandinavo pieno di colpi di scena.
Lars Kepler, Nella mente dell'ipnotista, Longanesi, 601 pagine, 16,40 euro.

Liliana, la bimba che divenne grande ad Auschwitz

Liliana è poco più che una bambina quando le viene detto che non potrà più andare a scuola.
Non sa di essere ebrea, non sa che futuro la aspetta. Tutto quello che la sua vita era stato fino a quel momento, svanisce.
Niente più giochi, corse coi cavalli, regali del papà. Niente più amici e spensieratezza.
UNA STORIA INEDITA. A 13 anni viene fatta salire su un treno che parte dalla stazione centrale di Milano. È il 30 gennaio 1944, e la stanno portando ad Auschwitz, nella lontana Polonia.
In quell'anno e mezzo, prima di essere liberata il primo maggio, unica bambina salita su quel treno a tornare a casa, passa il tempo a guardare il cielo, cercando la sua stella: «Finché io sarò viva, tu continuerai a brillare».
Ora la sua storia, per la prima volta, viene raccontata in un libro dedicato ai ragazzi. Perché non dimentichino mai l'orrore della Shoah. Con introduzione di Ferruccio de Bortoli.
Liliana Segre e Daniela Palumbo, Fino a quando la mia stella brillerà, Piemme, 197 pagine, 15 euro.

Renzi, il delfino del Cav

Matteo Renzi sta davvero cambiando la politica italiana? Secondo Giuliano Ferrara sì, e lo sta facendo seguendo le orme di Silvio Berlusconi.
Quella che per molti elettori è una critica, diventa elogio nella bocca e nella penna del direttore del Foglio.
Il nuovo presidente del Consiglio, infatti, va a una velocità superiore a quella del Paese, sta trasformando il linguaggio e l'agire della politica, ed è per questo che si ritrova a combattere contro gli stessi nemici che, prima di lui e in contesti diversi, aveva dovuto affrontare Berlusconi.
FERRARA CONTRO I POTERI FORTI. Ferrara punta il dito contro poteri forti, sindacati, Confindustria, rei di difendere lo status quo e non accettare il cambiamento. Ed elogia l'ex sindaco di Firenze e segretario del Partito democratico.
«Volete che un vecchio e intemerato berlusconiano pop, come me, non si innamori del boy scout della provvidenza?», spiega il giornalista nel suo nuovo libro: Il Royal baby.
Renzi come erede naturale di Berlusconi, destinato a riuscire lì dove il suo predecessore ha fallito. La nuova fase della politica italiana secondo Giuliano Ferrara.
Giuliano Ferrara, Il Royal baby. Matteo Renzi e l'Italia che verrà, Rizzoli, 127 pagine, 15 euro.

La Francia in mano all'islam

François è uno studioso di Huysmans, che ha scelto di dedicarsi alla carriera universitaria ma ha perso presto l'entusiasmo verso l'insegnamento e passa le sue giornate tranquillamente, curandosi poco di ciò che accade nel mondo, godendosi, di tanto in tanto, un'avventura con qualche studentessa.
Ma intorno a lui la Francia sta cambiando. Le elezioni presidenziali si avvicinano e il partito della Fratellanza musulmana avanza.
Mohammed Ben Abbes è il primo presidente islamico della storia del Paese e vuole cambiarlo secondo i precetti di Maometto.
IN ITALIA CON 85 MILA COPIE. Sottomissione arriva in Italia in 85 mila copie sulla scia dei recenti fatti di attualità, e con la firma pesantissima di Michel Houellebecq, autore di Le particelle elementari.
In grado di convincere la critica prima ancora che il pubblico, è stata definita «un'opera sublime» da Emmanuel Carrere, e dopo l'attentato a Charlie Hebdo stuzzica ancora di più la curiosità dei lettori.
Michel Houellebecq, Sottomissione, Bompiani, 252 pagine, 17,50 euro.

Pistorius, ascesa e declino di un campione

Saper trasformare il proprio handicap in un punto di forza. Lottare per un obiettivo e raggiungerlo, e poi cadere in basso, tanto in basso che di più non si può.
La storia di Oscar Pistorius è quella di un campione dello sport, ma anche di un uomo condannato per l'omicidio colposo della sua fidanzata.
John Carlin ha seguito il processo contro il primo atleta biamputato della storia a gareggiare in un'Olimpiade con i normodotati.
LE INSICUREZZE DIETRO LA MASCHERA. Poi ha messo insieme i suoi appunti, e quello che è venuto fuori è molto più di una semplice cronaca del dibattimento in tribunale.
Carlin ha ricostruito la vita di Pistorius, dagli esordi all'ascesa, fino alla fama internazionale. Poi la relazione turbolenta con Reeva, quella notte e quello sparo, il processo e la condanna.
Un vero e proprio viaggio nella vita e nella personalità di un uomo che nascondeva le sue insicurezze e paure dietro a una maschera fatta di successo e popolarità.
John Carlin, Oscar Pistorius. Io sono l'ombra, Sperling & Kupfer, 315 pagine, 18 euro.

Correlati

Potresti esserti perso