Film Vergine Giurata 150119155549
CINEMA 19 Gennaio Gen 2015 1556 19 gennaio 2015

Festival di Berlino, 'Vergine Giurata' l'unico film italiano in concorso

La pellicola con Alba Rohrwacher racconta di una ragazza albanese costretta a farsi uomo per avere libertà.

  • ...

Una foto di scena del film 'Vergine Giurata', opera prima di Laura Bispuri con Alba Rohrwacher.

Vergine giurata, opera prima di Laura Bispuri con Alba Rohrwacher, è l'unico film italiano in concorso alla 65esima edizione del Festival di Berlino. La pellicola, una coproduzione Italia, Francia, Svizzera, Albania racconta la storia di una ragazza albanese costretta a farsi uomo per avere un po' di libertà.
DA HANA A MARK. Nel film della Bispuri, coprodotto dalla Film Commission Alto Adige e tratto dall'omonimo romanzo di Elvira Dones, a determinare la storia della giovane donna albanese di nome Hana (Rohrwacher), leggi e tradizioni arcaiche che le permettono di rinunciare alla sua identità attraverso il 'kanun', una particolare legge della sua terra, che le permette di ottenere gli stessi diritti degli uomini, a patto di giurare sulla propria verginità e farsi uomo.
Hana diventerà così Mark, una cosiddetta «vergine giurata», costretta a rinunciare per sempre all'amore.
IL SET A BOLZANO. La produzione ha girato sul territorio altoatesino tra aprile e maggio 2014 per circa tre settimane. Sui set, allestiti tra Bolzano e Merano, sono stati coinvolti numerosi professionisti locali, tra cui Giuseppe Tedeschi (assistente alla regia), Davide Scaperrotta come location manager e Andrea Zadra come attrezzista. La sceneggiatura è curata dalla stessa regista in collaborazione con Francesca Manieri.

Correlati

Potresti esserti perso