LUTTO 4 Febbraio Feb 2015 1352 04 febbraio 2015

Cinema, è morta Monica Scattini

L'attrice toscana era figlia d'arte. Aveva 59 anni ed era affetta da una grave malattia. Foto.

  • ...

È morta il 4 febbraio in un ospedale romano, dopo una lunga malattia, l'attrice Monica Scattini (guarda le foto).
Figlia del regista Luigi Scattini, aveva 59 anni. Nella sua carriera tanto cinema e tivù, con uno stile spiritososo e autoironico.
Utilizzata prevalentemente in commedie, spesso interpretava la tipica toscana benestante. Aveva recitato anche a Hollywood, in Nine di Rob Marshall con Nicole Kidman e Penelope Cruz.

L'attrice ha studiato recitazione a Roma con Alessandro Fersen e il suo esordio sul grande schermo avviene nel 1974 in Fatti di gente perbene di Mauro Bolognini.
L'ultima regia del padre, Blue Nude, girato a New York, nel 1977, la porta nella grande Mela, dove resta per sette anni, studiando all'Actor's Studio.
Ha modo di partecipare a grandi film come Toro Scatenato di Martin Scorsese (in una piccola parte, poi tagliata) e nel musical Un sogno lungo un giorno di Francis Ford Coppola nel 1982.
NEL 2014 UNA DONNA PER AMICA. L'attrice romana negli ultimi anni aveva girato Una donna per amica (2014), Tutto l’amore del mondo (2010) e Lezioni di cioccolato (2007).
Nel 1984 Scattini vinse il Nastro d’argento come migliore attrice non protagonista nel film Lontano da dove.
Dieci anni dopo invece, nel 1994, si aggiudicò il David di Donatello come migliore attrice non protagonista con il film Maniaci sentimentali. Sempre negli Anni 90 interpetra varie commedie, dirette tra gli altri da Carlo Vanzina e Cristian De Sica.
LEGATA PER 16 ANNI A BRUNETTI. Legata sentimentalmente per 16 anni, fino al 2011 a Roberto Brunetti in arte 'Er patata', l'attrice in teatro sfugge spesso alla sua galleria di personaggi leggeri e ironici regalando ritratti intensi come in una delle sue ultime performance nel monologo Unghie (2011) di Marco di Marco Calvani e Marco Marra, dove interpreta un transgender.
Nel 2014 corona un piccolo sogno: la regia riuscendo ad esordire con il corto Love Sharing, mini commedia romantica, in cui coinvolge Sandra Milo, Alessandro Haber, Luca Argentero e Eugenia Costantini.

Parenti serpenti, regia di Mario Monicelli (1992)

Selvaggi, regia di Carlo Vanzina (1995)

Vacanze di Natale 2000, regia di Carlo Vanzina (1999)

Correlati

Potresti esserti perso