Libri Editoria Crisi 130701123621
EDITORIA 9 Febbraio Feb 2015 1556 09 febbraio 2015

Libri, in Italia nel 2014 persi oltre 800 mila lettori

L'Aie ha stimato che la percentuale di persone che non leggono nemmeno un volume all'anno è pari al 60%.

  • ...

Libri in vendita in una bancarella.

Nel 2014 sono uscite dal mercato della lettura quasi 820 mila persone, con un saldo del -3,4%. La percentuale di chi legge libri in Italia è scesa dal 43% del 2013 al 41,1% del 2014. Quasi il 60% degli italiani non legge neppure un libro all'anno. È la fotografia del fenomeno della lettura scattata dall'Associazione italiana editori su dati Istat in occasione del progetto #ioleggoperché.
COINVOLTI IN 23 MILIONI. In termini assoluti, la lettura riguarda circa 23,8 milioni di italiani (il 41,1% legge almeno un libro all'anno). Nel 2014 sono calati del 6,6% anche i lettori deboli, cioè coloro che leggono tra uno e tre libri l'anno.
LE DONNE LEGGONO DI PIÙ. Le donne leggono più degli uomini (il 48% dei lettori contro il 34,5% degli uomini), anche se nel 2014 hanno comunque perso l'11,8%o rispetto all'anno precedente. A livello geografico, il Nord legge più del Sud, anche se nel 2014 si sono registrati cali soprattutto nel Nord est (-4,2%) e nel Nord ovest (-3,6%). Lo scettro di lettori più forti va ai giovani: legge almeno un libro l'anno il 53,5% dei ragazzi tra gli 11 e i 14 anni, il 51,1% di quelli tra i 15 e i 17 anni, il 51,7% dei 18-19enni.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso