Stéphane Lissner 150217190952
CULTURA 17 Febbraio Feb 2015 0800 17 febbraio 2015

Stéphane Lissner non riconosce le arie di opere celebri

Dalla Tosca alla Madama Butterfly: la figuraccia in diretta tivù dell'ex sovrintendente della Scala. 

  • ...

Test imbarazzante per il direttore dell'Opéra di Parigi, Stéphane Lissner, ospite venerdì 13 febbraio della trasmissione televisiva francese Qui êtes-vous?.
La presentatrice Hedwige Chevrillon l'ha sfidato a riconoscere le arie di opere celebri, ma l'ex sovrintendente della Scala in alcuni casi ha fatto scena muta.

Il primo brano non è famosissimo: «Ebben? ne andrò lontana» da La Wally, opera lirica in quattro atti di Alfredo Catalani. Lissner muove nervosamente la mano sul bracciolo: «Non lo so».
Il secondo è più facile: «Son giunta!» da La forza del destino di Giuseppe Verdi. Mani nei capelli e sguardo al pavimento. La presentatrice dà la soluzione. E Lissner ritrova il sorriso: «Non si deve nominare quest'opera, porta sfortuna».
Terzo brano: la Carmen di Georges Bizet. Di nuovo mani nei capelli ma questa volta Stéphane risponde.
Poi «Vissi d'arte» da La Tosca di Giacomo Puccini: sorride, ma è Hedwige Chevrillon a dare la soluzione.
Ultimo: «Un bel dì vedremo» da Madama Butterfly: ascolta muto con espressione di sufficienza.

Correlati

Potresti esserti perso