CULTURA 12 Marzo Mar 2015 1300 12 marzo 2015

Gabriele D'Annunzio, scoperto un testo inedito grazie al Dna

Le indagini del Racis hanno analizzato il codice genetico del poeta contenuto in un fazzoletto imbrattato di liquido seminale. Foto.

  • ...

Galeotto fu un fazzoletto. Per attribuire con certezza un testo a Gabriele D'Annunzio è stato estratto il Dna del celebre poeta da un fazzoletto (fornito dal museo del Vittoriale) che nel 1916 macchiò col suo liquido seminale per donarlo a un'amante (la contessa Olga Levi Brunner) come ricordo di una notte d'amore (guarda le foto).
UN MISTERO LUNGO DECENNI. Sono passati quasi 100 anni da allora: il 12 marzo il Raggruppamento carabinieri investigazioni scientifiche (Racis), grazie alle moderne tecnologie, è riuscito a svelare l'arcano, isolando il codice genetico del Vate che, nonostante il tempo trascorso, si è conservato in modo tale da permettere le analisi.
Le indagini hanno portato al confronto col Dna del pronipote Federico D'Annunzio, a cui è stato prelevato tramite tampone salivare.

DA UN FAZZOLETTO A UNO SPAZZOLINO. Come racconto da corriere.it, il lavoro dei Ris è iniziato con l'analisi di tracce biologiche rinvenute sulla superficie di alcuni oggetti personali appartenuti a Gabriele D'Annunzio: un fazzoletto bianco conservato nella cassetta di sicurezza dell'Archivio generale assieme alle lettere che la Contessa Olga Levi Brunner scriveva a Gabriele D'Annunzio, suo amante e uno da spazzolino da denti in avorio e setole naturali conservato alla Prioria, la casa-museo del Poeta.
I reperti sono stati sottoposti a esami più approfonditi che hanno rivelato la presenza di tracce biologiche, in seguito prelevate dai Ris e confrontate con il Dna estratto dal tampone salivare di Federico D'Annunzio.
PRESENZA DI LIQUIDO SEMINALE. Dai risultati è emerso che solo i residui organici rinvenuti sul fazzoletto sono di origine maschile, probabilmente provenienti dal liquido seminale.
Dalle medesime tracce è stato estratto un profilo genotipico di sesso maschile completo di 16 marcatori del Dna. Grazie alla trasmissione del cromosoma Y pressoché invariato attraverso le generazioni, il confronto tra i reperti biologici analizzati e il tampone salivare del pronipote di D'Annunzio ha confermato l'appartenenza al poeta delle tracce rinvenute sul fazzoletto.

Correlati

Potresti esserti perso