USCITE 14 Marzo Mar 2015 0902 14 marzo 2015

Libri novità 2015, da «La destra siamo noi» a «Pescecani»

Il Pantheon di Pansa. Tangentopoli vista da Beccaria e Marcucci. E il j'accuse di Mario Giordano. I consigli di Lettera43.it per il weekend.

  • ...

Donne capaci di uccidere, uomini senza scrupoli pronti a tutto pur di arricchirsi, un amore impossibile affidato alla poesia.
Dai pescecani di Mario Giordano al pantheon di destra di Giampaolo Pansa, passando per Tangentopoli e gli scandali che ora sembrano ripetere quelli del 1992. Ecco i libri segnalati da Lettera43.it per il weekend del 14 e 15 marzo.

Affascinanti e letali

Clitemnestra, Lucrezia Borgia, la Monaca di Monza, la Saponificatrice di Correggio. Donne passate alla storia per la loro furia distruttiva, la loro capacità di uccidere e orchestrare omicidi, la loro sete di vendetta.
Tutte insieme in un libro, Il cuore nero delle donne, che raccoglie otto storie, scritte da otto autrici diverse: Marta Morazzoni, Barbara Di Gregorio, Rosa Mogliasso, Ben Pastor, Elisabetta Bucciarelli, Michael Gregorio, Lorenza Ghinelli, Cinzia Tani.
Un viaggio all'interno del lato oscuro del genere femminile, quello capace di serbare un rancore infinito. Donne tradite, guidate dalla gelosia o dalla sete di potere. Come scrive il curatore Luca Crovi, ogni racconto è «una storia esemplare che parla della femminilità».
AA. VV., Il cuore nero delle donne, Guanda, 277 pagine, 17,50 euro.

Quelli che banchettano sul cadavere dell'Italia

Mentre il Paese affonda, c'è una ristretta cerchia di italiani che continua ad accumulare ricchezze e vivere nell'agiatezza assoluta. E ci riesce anche grazie a truffe, evasioni, frodi fiscali.
Personaggi che non sono balzati agli onori delle cronache nazionali ma che hanno dissanguato l'Italia, come il nababbo di Treviso e il Corona di Arzignano. Loro guadagnano e non pagano le tasse, continuano ad accumulare auto e yacht, mentre il resto dell'Italia annaspa nella crisi.
Mario Giordano racconta i Pescecani e lancia un duro atto d'accusa: sono loro che stanno cannibalizzando il Paese e che ce l'hanno in mano, come emerso di recente dall'inchiesta su Mafia Capitale. E non hanno alcun interesse al miglioramento della situazione, perché loro con i problemi degli altri ci mangiano.
Mario Giordano, Pescecani. Quelli che si riempiono le tasche alle spalle del paese che affonda, Mondadori, 228 pagine, 18 euro.

Essere di destra, ed esserne orgogliosi

Per anni emarginata dall'agone politico, schiacciata dalla pesante eredità del fascismo, la destra italiana ha fatto fatica a riemergere e ritrovarsi, costruendosi una sua credibilità. Eppure non sono mancate le figure di spicco, nella vita politica, sociale e culturale del Paese, innegabilmente riconducibili alla destra. Da Giovanni Guareschi a Giorgio Almirante, fino a Indro Montanelli.
A questi, Giampaolo Pansa aggiunge i democristiani Mario Scelba e Amintore Fanfani, i manager Eugenio Cefis e Cesare Romiti, Giorgio Ambrosoli e persino Matteo Salvini.
Nel suo lavoro per la costruzione di un pantheon della destra italiana, lo scrittore più controverso d'Italia, traccia la storia identitaria e le storie personali di chi per la sua appartenenza politica si è sentito spesso messo in un angolo. Tra misteri ancora irrisolti di un passato violento e figure intorno a cui costruire un pensiero politico di cui potersi dire orgogliosi. Senza nascondersi più.
Giampaolo Pansa, La destra siamo noi. Una controstoria italiana da Scelba a Salvini, Rizzoli, 406 pagine, 19,90 euro.

Tangentopoli e i suoi figli

Doveva essere l'inchiesta che avrebbe cambiato il Paese, mandando al macero la vecchia politica della bustarella e dando vita a una nuova stagione etica. E invece Mani Pulite è stata una goccia in un oceano, non il maremoto che tutti pensavano fosse.
La corruzione affligge ancora l'Italia, e ogni giorno si legge di nuovi scandali e appalti truccati. Non c'è cantiere o progetto che ne sia immune.
Tangentopoli non ha insegnato nulla? Perché niente sembra cambiato? I giornalisti Antonella Beccaria e Gigi Marcucci ripercorrono la storia di quegli anni, tornati attuali anche grazie alla messa in onda di una serie tivù di Sky, dall'arresto di Mario Chiesa all'avviso di garanzia a Bettino Craxi, e li confrontano con le vicende più recenti: da Expo 2015 al Mose, fino a Mafia Capitale. Tanto simili a quelle del 1992.
Antonella Beccaria e Gigi Marcucci, I segreti di Tangentopoli. 1992: l'anno che ha cambiato l'Italia, Newton Compton, 250 pagine, 9,90 euro.

L'amore in versi

È un momento difficile per Lake, che ha dovuto sopportare la morte del padre, le liti con la madre e il cambio di città. È stata costretta a ricominciare da zero, e non è stato semplice. Ma per fortuna ha incontrato Will, il suo nuovo vicino di casa, ed è nato subito qualcosa di forte.
Lui ha solo qualche anno in più di lei, ma il loro amore è impossibile. Lake e Will lo capiscono quando si incontrano per la prima volta a lezione. Lei è seduta tra gli studenti, lui è dietro la cattedra, a insegnare.
I due scoprono così di non potersi frequentare come amanti, di non poter vivere i loro sentimenti apertamente. E trovano nella poesia e nei versi dei grandi le parole da scambiarsi, pubblicamente, per descrivere il loro amore. Tutto ciò che sappiamo dell'amore è un omaggio al sentimento più forte del mondo e alla poesia, che così bene ha saputo raccontarlo.
Coleen Hoover, Tutto ciò che sappiamo dell'amore, Fabbri, 285 pagine, 15,90 euro.

Correlati

Potresti esserti perso