Foto Capa 150328192147
CULTURA 28 Marzo Mar 2015 1924 28 marzo 2015

Robert Capa non scattò la foto del 'Miliziano colpito a morte'

Uno dei mostri sacri dell'agenzia Magnum ha rivelato che l'immagine fu opera di una sua assistente.

  • ...

La leggendaria foto attribuita a Robert Capa.

La leggendaria foto di Robert Capa, il 'miliziano colpito a morte' ritratto durante la guerra civile spagnola, non fu opera del celebre fotografo, ma di una sua assistente, che immortalò una delle immagini più iconiche del Ventesimo secolo.
Lo ha rivelato Ara Guler, 93 anni, uno degli ultimi mostri sacri dell'agenzia Magnum ancora in vita, in un'intervista realizzata ad Istanbul da Simone Perotti, nell'ambito del Progetto Mediterranea (www.progettomediterranea.com), dove sarà pubblicata il 28 marzo.
«Capa», ha detto nell'intervista anticipata all'Ansa, «era uno che non faceva abbastanza. Non era completo. Aveva sempre un mucchio di donne con lui, un viavai. La famosa foto del soldato che cade colpito alla testa, ad esempio, non l'ha fatta lui, ma una ragazza che era lì con lui. Di lui non si sa mai quali foto abbia scattato e quali gli siano state attribuite, ma non sono sue. Cartier Bresson invece faceva tutto lui, è tutta roba sua, e lui è stato un grande, certo».
NON FU SCATTATA CON LA LEIKA. La foto del miliziano repubblicano colpito a morte, presa nel 1936, è da sempre oggetto di controversie, principalmente sulla questione se si trattasse di un'immagine costruita o di uno scatto casuale. In un libro del 2009, Ombre della fotografia di Josè Manuel Susperregui, l'autore ha scritto inoltre che l'immagine fu scattata con una Rolleiflex, non la Leika, che era normalmente usata da Capa.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso