LUTTO 13 Aprile Apr 2015 1128 13 aprile 2015

Letteratura, Günter Grass è morto

Lo scrittore e poeta tedesco aveva 87 anni. Vinse il premio Nobel nel 1999. Foto e video. Addio a Eduardo Galeano.

  • ...

È morto a Lubecca lo scrittore e poeta Günter Grass, considerato il padre della letteratura postbellica tedesca (guarda le foto).
Il premio Nobel 1999 aveva 87 anni. Ad annunciarlo la sua casa editrice Steidl.
Quella di Grass era considerata una voce critica, a volte scomoda, per la democrazia fondata nel 1949 a Bonn.
PASSATO SCOMODO. Nato il 16 ottobre 1927 a Danzica, da giovane si arruolò come volontario nelle Waffen-SS, forza armata della Germania nazista. Ma lo rivelò solo nel 2006 scatenando grandi polemiche.
Ferito nel 1945 e catturato dagli statunitensi, finì in un campo di prigionia in Baviera. Una volta liberato, perse i contatti con la famiglia e tentò lavori più umili, suonando anche in una banda jazz e imparando a scolpire.
VOCE CRITICA DELLA GERMANIA. Conquistò la fama internazionale con il suo romanzo d'esordio Il tamburo di latta del 1959. Nel frattempo ebbe un ruolo attivo nel partito socialdemocratico tedesco (Spd) e nel movimento pacifista.
In molti romanzi, dal Diaro di una lumaca ad Anni di cani, da Gatto e topo a Il rombo, narrò ambiguità e contraddizioni della Germania moderna.
PREMIO NOBEL NEL 1999. Dal 1983 al 1986 fu presidente dell'Accademia delle arti di Berlino. Tra il 1986 e il 1987 si trasferì a Calcutta, in India, dopo che il suo libro La ratta venne stroncato dalla critica tedesca.
Ricevette per la sua opera letteraria molti premi internazionali, tra i quali il Premio Grinzane Cavour nel 1992 e il premio Nobel nel 1999. Il suo ultimo romanzo è Il passo del gambero del 2002.
CRITICHE A ISRAELE E MERKEL. Recentemente aveva sostenuto che «oggi ci troviamo nella terza guerra mondiale». Nel 2012, con una poesia civile, che esprimeva critiche nei confronti di Israele, in quanto minaccia per la pace nel mondo, aveva scatenato una pesante polemica con il governo israeliano, che decise di classificarlo «persona non grata». La reazione del Nobel fu un paragone di Israele con la Ddr. Grass non ha risparmiato neppure Angela Merkel, criticando l'arroganza del suo governo nei confronti dei Paesi vicini per le politiche anticrisi, e spendendosi, fra l'altro, in difesa della Grecia.

Tweets about 'Günter Grass'

Articoli Correlati

Potresti esserti perso