USCITE 23 Maggio Mag 2015 1000 23 maggio 2015

Libri novità 2015, da «Slurp» all'autobiografia di Rizzoli

L'attacco ai lecchini dei media di Travaglio e il romanzo di Daria Bignardi. Le idee di L43.

  • ...

Dall'attacco ai lecchini della carta stampata, fino alla storia del fischietto più bravo d'Italia e alla nuova fatica di Daria Bignardi.
I libri segnalati da Lettera43.it per il weekend del 23 e 24 maggio.

Se il giornalista fa Slurp

Il libro di Marco Travaglio, Slurp, edito da Chiarelette.

Per anni hanno decantato le lodi dei potenti di turno (spesso e volentieri di Silvio Berlusconi, ma non solo le sue), scrivendone sui giornali, parlandone in tivù, o esprimendo le loro lusinghe nel corso di interviste e dibattiti. Lecchini. Marco Travaglio non usa mezzi termini per definirli. Sono giornalisti, soprattutto, ma non solo. Il virus del “leccaculismo” si è diffuso a macchia d'olio, invadendo ogni campo della società e della cultura.
UN ESERCITO DI BACIAPILE. In Slurp, il direttore del Fatto quotidiano mette insieme alcuni di questi esercizi adulatori, quelli che secondo lui sono i migliori, costruendo la sua personalissima antologia.
È colpa di queste figure, che hanno asservito penna e lingua al potere, se l'Italia non è ancora una democrazia. È colpa loro se l'opinione pubblica è stata narcotizzata. E non è ancora finita, anzi, l'esercito dei lecchini non è mai stato così nutrito come negli ultimi tempi.
Marco Travaglio, Slurp. Dizionario delle lingue italiane. Lecchini, cortigiani e penne alla bava al servizio dei potenti che ci hanno rovinati, Chiarelettere, 592 pagine, 18 euro.

Storia di un fischietto

Il libro di Nicola Rizzoli, Che gusto c'è a fare l'arbitro, edito da Rizzoli.

Quando aveva 16 anni, Nicola Rizzoli, a fare l'arbitro, non ci pensava nemmeno. Giocava in attacco, e quelli col fischietto non gli stavano nemmeno troppo simpatici. Fu proprio per conoscere il regolamento alla perfezione e per poter polemizzare al meglio con loro che si iscrisse a un corso per arbitri. Non sapeva che da lì sarebbe stata una nuova storia, probabilmente più bella di quella che avrebbe mai vissuto da calciatore.
IL MIGLIORE ARBITRO D'ITALIA. Il miglior arbitro d'Italia, l'erede di Pier Luigi Collina, l'uomo che ha diretto la finale degli ultimi Mondiali, quella della Champions League del 2013, che è stato protagonista a Wembley e al Maracanà tra Messi, Robben e Mario Goetze, si racconta.
I suoi segreti tecnici, i rituali pre-partita, i momenti di relax con i colleghi. Ma anche gli errori e la triste pagina di Calciopoli.
Nicola Rizzoli, Che gusto c'è a fare l'arbitro. Il calcio senza pallone tra i piedi, Rizzoli, 339 pagine, 17,50 euro.

Una santa a sorpresa

Il libro di Daria Bignardi, Santa degli impossibili, edito da Mondadori.

Mila è una donna che è cresciuta tra tanti affetti, che è diventata una ragazza solitaria, e ora è moglie e madre. Vive a Milano, che sente essere la città perfetta per lei, così simile al suo modo d'essere, schiva e sempre di fretta.
LA RICOPERTA DELLA FEDE. Un giorno, però, decide di cedere a un impulso segreto e finisce in ospedale. Qui, in un momento particolarmente difficile della sua vita, incontra Annamaria, una laica che ha fatto voto di castità, povertà e obbedienza, come le suore. Con lei, Mila riscopre santa Rita, una figura importante della sua infanzia, la santa degli impossibili.
E con lei si ritroverà, superando i suoi contrasti interiori.
Daria Bignardi, Santa degli impossibili, Mondadori, 109 pagine, 12 euro.

Caccia al killer di Oslo

Il libro di Samuel Bjork, La stagione degli innocenti, edito da Longanesi.

Un cadavere in mezzo alla foresta, alle porte dell'inverno norvegese. Il corpo è quello di una bambina, vestita come una bambola e impiccata a un albero. Al collo ha un cartello lasciato dall'assassino: «Io viaggio da sola».
È un mistero che turba Oslo, e per risolverlo bisogna trovare qualcosa di speciale. Per questo la polizia riapre una speciale unità investigativa e richiama in servizio Holger Munch.
UN THRILLER INUSUALE. Divorziato e solitario, Munch ha un'unica ragione di vita: la nipotina. E per questo quel crimine non può lasciarlo indifferente. Lui è il secondo investigatore migliore del Paese, la prima è Mia Krüger, sua collaboratrice che nel suo passato nasconde un trauma che prova ad affogare nell'alcol e negli antidepressivi. Holger ha bisogno di lei per risolvere il mistero e fermare il killer prima che altre vittime innocenti vengano uccise.
La stagione degli innocenti è un thriller inusuale, con un finale sorprendente.
Samuel Bjørk, La stagione degli innocenti, Longanesi, 490 pagine, 16,90 euro.

Il lato nascosto di Into the wild

Il libro di McCandless Carine, Into the wild truth, edito da Corbaccio.

Tutti conoscono la storia di Chris McCandless, il ragazzo che all'inizio degli Anni 90 abbandonò la famiglia e la sua città, si mise uno zaino sulle spalle, e si lanciò in un'avventura tra boschi e foreste che l'avrebbe condotto fino alla sua morte.
Quella storia è stata prima un articolo sulla rivista Outside, poi un libro, Nelle terre estreme, entrambi scritti da Jon Krauker, e anche un film, Into the wild, diretto da Sean Penn.
TUTTA LA VERITA DI CARINE. Quel ragazzo è diventato un simbolo controverso: un eroe per alcuni, un folle per altri. Ma c'è una parte della sua storia che non era ancora stata raccontata, perché Carine, sua sorella, aveva chiesto a Krauker di non pubblicare elementi che riguardavano la sua famiglia.
Ora Carine ha deciso che è tempo di raccontare tutta la verità, per aiutare a capire, una volta per tutte, perché Chris ha lasciato tutto per andare a morire da solo.
Carine McCandless, Into the wild truth, Corbaccio, 375 pagine, 17,60 euro.

Correlati

Potresti esserti perso