TELEVISIONE 1 Luglio Lug 2015 1949 01 luglio 2015

Mediaset, con Adriano Celentano torna anche Rosita

Riecco il Molleggiato sulle reti del Biscione con il cartoon Adrian. Paga: 14 milioni. E c'è pure la figlia.

  • ...

E sì, a volte è davvero questione di una singola lettera.
Una al posto di un'altra e cambia tutto.
«Per noi è un onore tornare a lavorare con Adriano Celentano», dice il vice presidente e amministratore delegato di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi, durante la presentazione dei nuovi palinsesti delle reti del Biscione.
E sì, è proprio un grande onore, ma l’onere di questo onore quant’è?
Perché parlando di Celentano le cifre non sono affatto un dettaglio.
ALMENO IN DOPPIA CIFRA. Non solo. Trattandosi del cartoon Adrian, che utilizza il “personaggio” Celentano come fosse un eroe animato disegnato da Milo Manara con la collaborazione ai testi di Vincenzo Cerami e le musiche di Nicola Piovani, i milioni di euro schizzano in doppia cifra.
UN PROGETTO DEL 2009. Sono 14, almeno secondo la cifra ipotizzata nella trattativa con Sky, perché il progetto del cartone animato nasce nel 2009 e cresce negli anni seguenti, senza mai vedere la luce.
La tivù satellitare in realtà non ha mai creduto sino in fondo al progetto, tanto che alla fine ha rinunciato a far valere i diritti di opzione.
PIER SILVIO RIDIMENSIONA. I termini contrattuali dovrebbero essere scaduti, ma non è detto che Sky non abbia dovuto pagare a Celentano qualche penale.
Veniamo agli oneri, quelli veri. Alla domanda se i costi del progetto, che potrebbe prevedere interventi diretti di Celentano al di fuori del cartoon, sono ancora i 14 milioni ipotizzati nella trattativa con Sky, Pier Silvio Berlusconi ha risposto che si tratta di «cifre molto inferiori» pur non volendo entrare nel dettaglio.

Titolarità dei diritti tutta per Adriano

Il cartoon Adrian, ovvero la vita di Adriano Celentano disegnata in 26 puntate da Milo Manara.

Quanto inferiori? Non di molto, dicono i bene informati.
Celentano e il suo clan sarebbero scesi di qualche milione, visto che potranno recuperare lo “sconto” grazie alla titolarità dei diritti del prodotto Adrian che dovrebbe produrre un notevole indotto.
In pratica lo sfruttamento dell’opera sarà a completo appannaggio di Celentano, mentre Mediaset avrà mano libera sulle inserzioni pubblicitarie.
ORGOGLIO E BRAND. L’ex ragazzo della via Gluck ha accettato di siglare questa operazione per una duplice ragione.
Da una parte vuole saldare il conto con Sky dimostrando che il brand Celentano vale ancora, tanto più che sta pensano a una serata evento, sul modello di quella allestita all’Arena di Verona.
CHANCE PER ROSITA. Dall’altra si parla, con ragionevole ottimismo, del ritorno in tivù della figlia Rosita.
Mediaset sarebbe pronta a darle una chanche importante dopo la positiva conduzione della serata evento dedicata a Gianni Bella, andata in onda su Rete Quattro.
E questo non sarebbe affatto un elemento secondario, al punto da aver convinto Adriano ad assecondare i piani della rete.
BOZZA DI 26 PUNTATE. Il cartoon Adrian - la bozza originale prevedeva 26 puntate, ma potrebbero essere meno per contenere i costi - avrà una colonna sonora con molti brani della carriera musicale di Celentano ai quali si uniranno musiche composte dal premio Oscar Piovani.
La gestazione del progetto è stata lunghissima: se ne parla dal 2009 e i contatti del clan Celentano erano stati soprattutto con Sky che, alla fine, ha mollato l’osso.
RIVINCITA DI MEDIASET. Per Mediaset poterebbe essere l’occasione giusta per prendersi la rivincita sul canale satellitare, diventato il vero concorrente sul mercato pubblicitario.

Correlati

Potresti esserti perso