Test Ammissione 150821165608
SONDAGGIO 21 Agosto Ago 2015 1656 21 agosto 2015

Università, per gli studenti serve la raccomandazione

Per il 39% dei candidati i favori sessuali aiutano a passare il test di ingresso.

  • ...

Studenti alle prese col test d'ammissione all'università.

Il modo migliore per superare i test d'ammissione all'università? Chiudersi in casa e darsi allo studio matto e disperatissimo di leopardiana memoria. O almeno così potrebbero rispondere i più ingenui. Per i furbi, invece, ci sono le scorciatoie, le raccomandazioni, i favori sessuali.
MEGLIO DEGLI ANNI SCORSI. Se il 42% delle aspiranti matricole che hanno risposto a un'inchiesta lanciata dal portale Universinet.it è convinto che basti studiare sodo per trovare un posto nel corso di studi preferito, ben il 51% pensa che sia necessario avere un aggancio. E il metodo più efficace per ottenerlo sembra essere il sesso.
Rispetto agli anni passati comunque, queste percentuali sono cambiate e oggi gli studenti credono maggiormente nel potere dello studio e meno in quello della raccomandazione, sesso incluso.
Nella precedente edizione dell'indagine (2013/2014), infatti, il 66% riteneva più importante farsi raccomandare contro un misero 24% che si diceva fiducioso nello studio. Parimenti, il favore sessuale convinceva il 46% contro l'attuale 39%.
AVERE UN PROF PARENTE AIUTA. Cresce invece la percentuale di chi ritiene che essere parente di un professore aiuti a entrare all'università (20% contro il precedente 16%), mentre solo il 7% (9% nel 2014) pensa che avere la raccomandazione di un politico possa aiutare.
Il 13% delle aspiranti matricole sarebbe disposto a pagare mazzette per farsi raccomandare (il 15% nell'edizione precedente), il 9% a iscriversi a un partito (12%), il 18% a fare un corso di preparazione (14%) e ben il 41% (ma era il 52%) pensa che il sesso in cambio di aiuto sia la carta vincente. Più le ragazze (65%) che i ragazzi (29%).

Correlati

Potresti esserti perso