Corrado Guzzanti 150831111404
SATIRA 31 Agosto Ago 2015 1100 31 agosto 2015

Guzzanti torna in tivù: gli sketch più divertenti

Se l'è presa con Berlusconi, Prodi, Tremonti, Rutelli. E adesso tocca a Renzi. Corrado torna con Dov'è Mario?. Ecco una raccolta dei suoi personaggi migliori.

  • ...

Venticinque anni di carriera passati a raccontare l'Italia post Tangentopoli, la Seconda Repubblica, il berlusconismo e l'anti-berlusconismo.
Ora che il 'ventennio' del Cav è ufficialmente (?) finito, ora che anche la parantesi Monti raccontata in Aniene si è conclusa, la nuova sfida di Corrado Guzzanti è raccontare il potere ai tempi di Matteo Renzi.
FICTION IN OTTO PUNTATE. Il comico romano ha scelto ancora Sky per farlo, cambiando però format, abbandonando gli sketch slegati tra di loro per una nuova sfida, Dov'è Mario?, una fiction in otto puntate di 25 minuti ciascuna le cui riprese cominciano il 31 agosto.
Per ingannare l'attesa, ecco una raccolta delle migliori interpretazioni di Guzzanti e della sua satira spietata, a destra come a sinistra, tra imitazioni e personaggi nati dalla sua fantasia. Da Avanzi (1992) ad Aniene (2011-2012), passando per Tunnel, Pippo Chennedy Show, L'Ottavo nano, il Caso Scafroglia.

Contro la destra

Il caso Scafroglia: «Berlusconi merita rispetto»

Giulio Tremonti: «Povca tvoia»

Contro la sinistra

Fausto Bertinotti: «La sinistra non deve governare!»

Francesco Rutelli: «Berlusconi, ricordati degli amici»

Romano Prodi: «Il semaforo»

Tivù e musica

Gianfranco Funari: «Onorevole Brodo»

Antonello Venditti: «Il Grande raccordo anulare»

Gabriele La Porta: «Altrimenti lui muore»

I personaggi di fantasia

Quelo: «La seconda che hai detto»

Vulvia: «Spingitori di cavalieri»

Lorenzo: «Madre lingua inglese»

Brunello Robertetti: «Più forte dell'amore è Mike Tyson»

Aniene: «Padre, che cosa debbo fare?»

Correlati

Potresti esserti perso