Migra Mexico 150922163148
PROGETTO 22 Settembre Set 2015 1627 22 settembre 2015

MigraMexico, il crowdfunding di Guendalina per raccontare i migranti

Raccolta fondi fino al 30 settembre. Obiettivo? Un reportage sul fenomeno.

  • ...

Una foto del progetto MigraMexico.

Il racconto di un crowdfunding tutto italiano inzia così: «Mai mollare. O almeno, non al primo ostacolo».
Guendalina, 25 anni, ha una laurea in giurisprudenza e una passione per il giornalismo e per il Messico.
Ingredienti della storia: la necessità di raccontare e di farlo sulle sue gambe, la voglia di un progetto che possa prendere vita grazie a chi lo condivide con lei e la appoggia.
L'ITALIA FA I PRIMI PASSI. È un po’ questo il senso del crowdfunding (“finanziamento collettivo”) che sta muovendo i primi passi anche in Italia: finanziare un libro, un film, un documentario, un concerto, una trasmissione radio, uno studio.
PIATTAFORMA KICKSTARTER. Funziona in maniera semplice: una persona illustra il proprio progetto su una piattaforma - la più utilizzata è l'americana kickstarter – e i bakers (“sostenitori”) offrono una modica donazione.
Se entro la scadenza scelta il budget indicato viene raggiunto o superato, il finanziamento viene effettivamente erogato, altrimenti no.

Il progetto: documentare il viaggio di migliaia di uomini

MigraMexico è un progetto di crowdfunding per un reportage giornalistico.

Guendalina Anzolin ha scelto di fare un reportage che parla di migranti, di Messico e di coraggio.
MigraMexico, appunto.
L’obiettivo è raccontare la storia delle migliaia di migranti che tentano la scalata del continente americano ogni giorno.
Non solo messicani, ma anche centro e sudamericani che devono affrontare il doppio confine, Messico e Stati Uniti.
Trascorrono giorni, settimane, spesso anche un anno prima di riuscire ad arrivare al confine nordamericano.
DAL GUATEMALA AL NORD. Il viaggio da cui nasce il reportage parte da Sud al confine del Guatemala, e arriva fino al deserto del Nord.
Chi sono questi migranti? Qual è la loro storia? Quali le loro paure? Cosa si aspettano durante il viaggio?
Il progetto si snoda in due mesi di viaggio; Guendalina ha in programma una tappa nelle casas de los migrantes, luoghi di accoglienza dove sostano i migranti durante il loro viaggio.
DAL GUATEMALA AL NORD. La reporter è già in contatto con sei di queste, su un totale di circa 10.
Prima della partenza è previsto un periodo a città del Messico dove, grazie al Centro Prodh (Organizzazione non governativa tra le più attive nei diritti umani dei migranti centroamericani) Guendalina può pianificare sul campo il lavoro con chi si occupa da anni del tema.
Racconto e informazione: storie di migranti senza nome e cronaca di una parte di mondo spesso troppo lontana per essere considerata.

La scadenza: donazioni fino al 30 settembre 2015

Guendalina Anzonlin.

Nel 2014 sono stati finanziati progetti per 16,2 miliardi di dollari.
Il Nord America rappresenta ancora il mercato maggiore, ma il 2014 ha visto l’Asia sorpassare l’Europa (3,26 miliardi).
DA NOI FRENI LEGALI. L’Italia in questo panorama di fermento e crescita ha ancora un peso marginale, in parte dovuto a freni legali, in parte a una cultura che non premia il web e tanto meno la richiesta fondi via internet.
MigraMexico ha tempo fino al 30 settembre 2015 per raggiungere l'ammontare previsto per poter beneficiare del finanziamento.
NON SOLO GIORNALISMO. Si può donare qualsiasi tipo di somma (1, 10, 100 euro o più). Si può essere pionieri di uno strumento all’avanguardia che crede nella forza delle idee. Aiutare Guendalina ora a fare questo reportage significa aiutare molte persone in futuro. È giornalismo, ma non solo.

Come finanziare il progetto

Articoli Correlati

Potresti esserti perso