vicenza
EDITORIA 28 Settembre Set 2015 1140 28 settembre 2015

Libri della settimana, da Lanaro a Maxwell

Esce il saggio sulla storia letteraria della città berica. Le idee di L43.

  • ...

La storia della letteratura vicentina, un romanzo d’amore in stile Notting Hill, due gialli made in Italy e una famiglia divisa dalla Seconda Guerra mondiale. Ecco i libri segnalati da Lettera43.it.

Vicenza, la letteratura sotto la Basilica

Guido Piovene, Goffredo Parise, Mario Rigoni Stern. E poi Virgilio Scapin e Giacomo Zanella, il Piccolo mondo antico di Antoni Fogazzaro, gli amanti nobili di Luigi da Porto, le cui vicende ispirarono il Giulietta e Romeo di Shakespeare.
SUPERATI I CONFINI DEL LOCALISMO. La Vicenza letteraria è al centro del saggio di Paolo Lanaro, La città delle parole, pubblicato da Cierre edizioni. Un libro di letteratura che supera, per importanza, i confini del locale, e lo fa raccontando le vicende personali degli scrittori vicentini. Un aneddoto è lo spunto per raccontare un autore e la sua opera, in una raccolta di micro-biografie che rende omaggio alla bellezza e all’incanto di una città e di chi le ha dato lustro.

Paolo Lanaro, La città delle parole. Scritture del Novecento vicentino, Cierre edizioni, 120 pagine, 12,50 euro.

Tony e Ruth, quando è il destino a dire sì

Fidanzarsi con Tony Ferrasa è il sogno di tutte le ragazze di Los Angeles. Le sue canzoni e la sua musica sono suonate in ogni club e da ogni radio e lui è bello, ricco, famoso. Tutte lo desiderano. Tutte, ma non Ruth. Lei è una ragazza bella, ma semplice. Fa la cameriera in un bar e viene da una storia che ancora le fa male.
INSIEME PER FORZA. Ha sempre dato tutto a chi le stava accanto, e in cambio ha ricevuto poco.
Quando Tony la incontra capisce che è lei che vuole. Ma Ruth resiste. E scappa. Perché Tony è troppo bello, troppo famoso, e quella storia non potrebbe mai durare. Le farebbe male ancora una volta. Per questo preferirebbe non trovarselo mai più davanti, ma il destino la pensa in maniera diversa. E Tony e Ruth si vedranno ancora, ancora e ancora.

Megan Maxwell, Il mio destino sei tu, TRE60, 455 pagine, 16,40 euro.

Lungarno, delitto e introspezione

Gaia è bella e infelice. Ha studiato alla Scuola Normale di Pisa, ma da quel passato ha voluto fuggire il più lontano possibile. Eppure, in un giorno di novembre, è costretta a tornare là sul Lungarno, in quella città dove ha studiato e che ha rifiutato. Con lei ci sono gli amici dei tempi dell'università, e Marcello, il suo amore di allora.
UN NOIR D'ANTAN. Ma l'incontro non è allegro: sono stati convocati in questura per le indagini sul suicidio di Virginia, loro compagna di studi e di collegio. L'inchiesta farà tornare alla luce ricordi e ossessioni che erano sepolti da tempo. Il romanzo d'esordio di Ilaria Gaspari racconta il mondo soffocante di una piccola città di provincia, della vita degli studenti «d'eccellenza» chiusi tra le mura dei dormitori, delle biblioteche, delle aule. È giallo e introspezione, con un'atmosfera misteriosa da noir d'antan.

Ilaria Gaspari, Etica dell'acquario, Voland, pp. 192, 15 euro.

Gli intrighi di via Privata Vassallo

Prendete tre «signorine», tre sorelle di un'epoca antica inseparabili come le Moire. Santa, Mariannin e Siria Devoto sono tre sorelle che abitano a Sestri Ponente negli anni Cinquanta, in un mondo di tradizioni, rispettabilità e antichi rituali (il tè con le amiche, il salotto buono, la messa due volte al giorno). Il loro mondo sempre uguale viene sconvolto quando qualcuno, non certo «per bene», mette gli occhi sugli appartamenti della loro strada, la Via Privata Vassallo. Ed è pronto a tutto per accaparrarseli, a spese dei loro anziani proprietari.
UN RITORNO ALL'ADOLESCENZA. È allora che le tre sorelle devono passare all'attacco, e vestire i panni, per loro incredibili, delle investigatrici. «Sestri è il luogo della mia infanzia, della mia adolescenza, la stazione di partenza verso la vita adulta», racconta l'autore Renzo Bistolfi. «I miei racconti sono appunto piantati in quel periodo, in quella Sestri, come l’accetta in un ceppo. Essi fanno rivivere, parlare, agire, certi personaggi genuini che hanno costellato la mia infanzia, la mia adolescenza, e mi sono rimasti nell’anima».

Renzo Bistolfi, I garbati maneggi delle signorine Devoto, TEA, 238 pagine, 14 euro.

Famiglie in tempo di guerra

Coltivare un amore e crescere una famiglia ai tempi della guerra è un’impresa. Benedetto ed Elena lo sanno. Il secondo conflitto globale imperversa, li divide, ostacola il loro progetto di vita insieme.
Lui è costretto a partire per l’Africa, lasciando a casa la moglie e una bambina che non ha nemmeno fatto in tempo a conoscere.
ULTIMA PUNTATA DI UNA SAGA. Lei rimane a casa, a proteggere la loro figlia, ad aspettare il ritorno del marito, a sopravvivere, fino alla fuga.
Anche le donne, a modo loro, hanno fatto la guerra. Non sono partite al fronte con un fucile in mano, ma hanno dovuto resistere alla fame e alla paura delle bombe. Sono loro al centro de Il coraggio delle madri, seguito logico di Da parte di padre e Gli anni belli. Una saga familiare che continua.

Marco Proietti Mancini, Il coraggio delle madri, Edizioni della sera, 226 pagine, 14 euro.

Correlati

Potresti esserti perso