EVENTO 27 Ottobre Ott 2015 0827 27 ottobre 2015

I Giochi Mondiali degli indigeni

Popolazioni aborigene provenienti da 30 Paesi diversi si sono date appuntamento in Brasile per il primo evento multi-sportivo del genere.

  • ...

Sono arrivati da tutto il mondo per quella che è la prima manifestazione che tenta di riunire le popolazioni indigene del pianeta.
Dall'Australia all'Africa, dal Canada alla Russia, 30 popolazioni aborigene si sono date appuntamento a Palmas, Brasile, per i 'Giochi Mondiali degli indigeni'.
Oltre 2 mila atleti si sfidano in diverse discipline, dal calcio, al tiro con l'arco, al tiro alla fune, in una sette giorni di sport il cui termine è previsto per il 1 novembre.
DILMA CONTESTATA. Durante la colorata e pittoresca cerimonia di inaugurazione dei giochi, la presidente del Brasile Dilma Rousseff è stata contestata con fischi e boati di disapprovazione pur non avendo pronunciato alcun discorso.
Poi, durante una pausa nella cerimonia dovuta a problemi tecnici, alcuni spettatori hanno srotolato striscioni di protesta ed hanno intonato slogan contro il governo. «Per essere un governo di sinistra, non ha fatto nulla per gli indigeni», ha detto uno dei dimostranti.
Rousseff è alle prese con una brusca discesa dei suoi indici di popolarità sia per i problemi economici del paese, sia per gli scandali di corruzione che hanno toccato il gigante petrolifero Petrobras.

Correlati

Potresti esserti perso