QUERELLE 12 Novembre Nov 2015 1211 12 novembre 2015

Morandi e Lucarelli cacciati dal locale di Belén

I due allontanati dalla cameriera: la blogger ospite sgradita. La showgirl: «Ha insultato mio figlio». Esposto del Codacons alla Gdf: «Episodio inaccettabile».

  • ...

Gianni Morandi e Selvaggia Lucarelli.

La telenovela Morandi-Lucarelli pare non avere fine. E ogni giorno si arrichisce di nuovi protagonisti, più o meno desiderati.
Si dà il caso che per sancire la pace dopo il caos scatenato dal fantomatico quanto inesistente social media manager dal cantante di Monghidoro, la blogger e Morandi si siano dati appuntamento per un caffè da Ricci, noto locale milanese che ha tra i soci Belén Rodriguez e Joe Bastianich. E qui è accaduto il fattacio (guarda la gallery).
ANTIPATICA A BELÉN. Come raccontato dalla stessa Lucarelli in un post su Facebook i due sono stati gentilmente accompagnati alla porta per l'antipatia che la showgirl prova nei confronti della polemista, rea di aver scritto un commento negativo sull'aspetto del figlio Santiago. Apriti cielo.
«Lui doveva prendere il treno per Bologna, io avevo il telefono scarico quindi mi ha chiesto 'Dove ci vediamo?' e io, pensando di fretta alla zona della stazione e dovendo dire il nome di un posto che non fosse una cinesata dove prendere il caffè alle tre del pomeriggio, ho detto 'Fatti lasciare al Ricci' senza star lì troppo a pensare... Ordiniamo un caffè, poi usciamo a fare un selfie, rientriamo per continuare con le chiacchiere e mentre si ride e si scherza, ci si avvicina una cameriera paonazza che comincia a farfugliare: 'Scusate, io io io non vorrei dover dire questa cosa ma ma ma dovreste lasciare il locale....'. Attimo di sbigottimento».
GIANNI: «DOVETE CHIUDERE?». Gianni: 'Dovete chiudere?'. La cameriera balbetta: 'Sì, ma insomma, no, io vi giuro sono dispiaciuta, ma la direzione mi ha chiesto di dire che la signora non è gradita in questo locale'. Gianni: 'No, ma non si fanno queste cose!'. Io:'Vabbè Gianni dai, la direzione sarebbe Belen in questo caso (Bastianich è un mio amico, qualcuno l'avrà avvisata al telefono che ero lì)'. A quel punto Gianni chiede il nome alla povera cameriera (Claudia), le dice che non doveva riferire la cosa, doveva inventarsi qualcosa. Quella giustamente replica 'Purtroppo dovevo', insomma, io resto male per Gianni e il mio amico e ci alziamo. E qui devo dire che Morandi si rivela per il grande che è: 'Bene, quindi i caffè sono offerti come minimo. Arrivederci!' e usciamo.

Credo sia necessario raccontarvi l'allucinante retroscena dell'incontro molto allegro di ieri tra me e Gianni Morandi,...

Posted by Selvaggia Lucarelli on Giovedì 12 novembre 2015

La risposta del locale non si è fatta attendere, in un post altrettanto piccato.

Anche Belen Rodriguez in persona ha tenuto a dare la sua versione dei fatti: «Nessuno ha mai allontanato Gianni Morandi, artista immenso con cui ho lavorato, che stimo e di cui io e il mio locale siamo fan», ha spiegato la show girl con un post su Facebook. Non era certo lui il bersaglio della sua ira, ma l'opinionista che qualche tempo fa aveva parlato del figlio Santiago in questo modo: «Se po' di' che se so visti bambini più belli e che con una madre così a Santiago je poteva anda' meglio o per punizione non riuscirò più a prendere sonno perché le gemelline di Shining mi fisseranno ai piedi del letto fino al 2018? No perché noi gli vogliamo bene uguale a Santiago eh».
BELEN: «IN CASA MIA MAI NESSUNO CHE HA OFFESO MIO FIGLIO». Ecco il perché dello sfogo di Belen, che su Facebook ha aggiunto: «In casa mia, in un locale, in un appartamento o in ogni angolo della terra che condivido con i miei cari; non entrerà mai nessuno, lo ripeto e lo riscrivo nessuno, uomo o donna, che abbia offeso senza ritengo mio figlio, chiaro o no?».
Non solo, la presentatrice argentina ha accusato Selvaggia Lucarelli di vivere «un giorno sì e l'altro pure nell'attesa che io faccia qualcosa per poi farsi pubblicità (nella zona della stazione ci sono mille locali, bar, ecc.,come mai la 'signora' ha scelto proprio il Ricci? Mistero».
IL CODACONS: «I CLIENTI NON SI POSSONO CACCIARE». A giocare il carico è arrivato il Codacons, che a quanto pare non ha gradito la cacciata dei due dal locale. Ha infatti deciso di presentare un esposto alla Guardia di finanza contro i gestori del locale per violazione delle norme sull’accesso dei clienti ai pubblici esercizi.
«Peccato», ha spiegato il Codacons, «che un esercizio pubblico non possa mai cacciare un cliente, a meno che non esista una giusta causa, e l’antipatia personale non rientra certo tra le motivazioni riconosciute dalla normativa».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso