CONSIGLI 19 Dicembre Dic 2015 1500 19 dicembre 2015

Libri novità 2015, da «Hanno ucciso Charlie Hebdo» a «Lupetto rosso»

Gli attentati alla libertà di satira e stampa. Il libro di Star Wars. E gli altri titoli del weekend.

  • ...

Dal libro di Il risveglio della Forza alla favola di Cappuccetto rosso alla rovescia. Passando per la guerra del radicalismo islamico alla libertà d'espressione e le testimonianze del processo Eichmann. Ecco le letture del weekend del 19 e 20 dicembre.

I segreti della Forza

È il film più atteso al mondo. E forse in tutta la galassia. Star Wars è tornato al cinema con il VII episodio, il primo della nuova trilogia targata Walt Disney. I fan si sono riversati nei cinema, ma le 2 ore e 16 minuti di film non possono bastare.
Tra i vari prodotti collegati alla saga c'è anche un libro con immagini e curiosità sulla pellicola che ha rilanciato il brand creato da George Lucas nel 1977.
Imperdibile per i collezionisti di ogni età, affascinante per i bambini che si sono avvicinati per la prima volta a Guerre stellari.
Walt Disney, Star Wars. Il risveglio della forza, Lucas Libri, 96 pagine, 14,90 euro.

Da Rushdie a Charlie, il jihad contro la libertà

La strage del 7 gennaio 2015 alla redazione di Charlie Hebdo e quella nei locali notturni di Parigi del 13 novembre hanno segnato l'Occidente. Perché a essere attaccata non è stata solo la nostra sicurezza, ma anche il concetto di libertà.
È per questo che nel gennaio del 2015 sul mondo dei social è spopolato l'hashtag #JeSuisCharlie. Ma chi è veramente Charlie? E chi è che ha ucciso Charlie? Secondo
Il radicalismo islamico, certamente, ma non solo. Secondo Giulio Meotti, lo stesso Occidente ha le sue responsabilità, coi suoi processi contro la stampa.
In Hanno ucciso Charlie Hebdo, l'autore ripercorre 30 anni di fatwe e attentati contro scrittori, giornalisti, vignettisti, artisti e traduttori. Da Salman Rushdie a Charlie Hebdo.
Giulio Meotti, Hanno ucciso Charlie Hebdo. Il terrorismo e la resa dell'Occidente: la libertà di espressione è finita, Lindau, 161 pagine, 16 euro.

Il lupo che aveva paura della bambina

Tutti conoscono la storia di Cappuccetto Rosso e del lupo cattivo, che mangia lei e la nonna, prima di essere ucciso dal cacciatore. Tutti sanno chi sono i buoni e i cattivi, ma in pochi hanno provato a immaginarsi la vicenda capovolta.
È quello che succede in Lupetto rosso di Amélie Fléchais. Lupetto si trova nel bosco quando incontra una bambina bionda che lo fissa curiosa e gli chiede perché stia piangendo. È spaventato, perché è cresciuto con un insegnamento: «Stai alla larga dagli umani». Ma è anche curioso e intenerito da quella bambina, e decide di darle confidenza.
Una fiaba per bambini che racconta del rispetto della natura e degli animali.
Amélie Fléchais, Lupetto rosso, Tunué, 80 pagine, 14,90 euro.

Le sopravvissute di Eichmann

Ventidue donne, sopravvissute ai campi di sterminio nazisti, chiamate a testimoniare contro Adolf Eichmann, capaci di restare in piedi, con orgoglio, davanti al loro aguzzino.
Ventidue donne trasformate in numeri da un regime, costrette ogni giorno a fare i conti con la morte, quella delle persone che le circondavano e quella che da un momento all'altro avrebbe potuto essere la loro.
Le loro storie e i loro ricordi rivivono in Posso stare in piedi, il terzo volume dell'opera di ricostruzione del processo Eichmann curata da Livio Crescenzi. Un volume che ridà dignità alle donne della Shoah, consegnando una nuova prospettiva di genere nell'osservazione dell'Olocausto. Perché essere donne, in un lager, voleva dire rischiare di più.
Livio Crescenzi, Posso stare in piedi. 22 deposizioni, 22 vite, 22 storie di donne e delle loro famiglie. Processo Eichmann: 3, Mattioli, 235 pagine, 21,90 euro.

Essere manager in un'azienda di famiglia

Come vengono scelti i manager nelle aziende familiari? Come riescono ad avere successo in un settore con caratteristiche particolari? Bernaldo Bertoldi, docente di Family business strategy all'Università di Torino, e Fabio Corsico, direttore relazioni istituzionali e sviluppo del Gruppo Caltagirone, si sono interrogati su questi temi in un libro, Manager di famiglia.
Il risultato è un manuale di consigli ai manager e alle aziende stesse, costruito ttraverso i punti di vista di quattro amministratori che sono passati da quella esperienza: Aldo Bisio di Vodafone che ha lavorato con la famiglia Merloni, Gianni Mion di Edizione Holding, che lavora con la famiglia Benetton e ha lavorato con Marzotto, Lorenzo Pellicioli di De Agostini, che lavora con la famiglia Drago-Boroli e ha lavorato con la famiglia Costa e Mondadori, e Paolo Scaroni di Rotschild che, prima di ENI, ENEL e Pilkington, ha lavorato con la famiglia Rocca.
Con loro anche quattro grandi esperti mondiali del tema: John Davis (Harvard Business School e Cambridge Institute for Family Enterprise), Sonny Iqbal (Egon Zehnder), Robert Kaplan (FED, Harvard Business School e Goldman Sachs), Eric Salmon (Eric Salmon & Partners).
Bernaldo Bertoldi e Fabio Corsico, Manager di famiglia, Gruppo24Ore, 225 pagine, 15 euro.

Correlati

Potresti esserti perso