CULTURA 20 Febbraio Feb 2016 1400 20 febbraio 2016

Libri novità 2016, da «Concordia» ad «Adesso»

Le immagini esclusive del relitto firmate Kielkowski. La Roma che non c'è più vista da Malatesta. Il nuovo romanzo di Gamberale. I consigli di Lettera43.it.

  • ...

Storie d'amore e di successo, le immagini uniche e spettacolari della Costa Concordia dopo il naufragio, il ricordo di una grande Roma che ora non c'è più.
Da Danielle Steel a Chiara Gamberale, passando per Stefano Malatesta.
Ecco i libri segnalati da Lettera43.it per il weekend del 20 e 21 febbraio.

Due carriere da salvare

Una donna in carriera e un manager di successo.
Sono i due protagonisti di Gioco di potere, l'ultimo romanzo di Danielle Steel, popolarissima scrittrice americana seconda solo ad Agatha Christie per copie vendute.
Fiona Carson è laureata ad Harvard e fa l'amministratore delegato di una grossa compagnia high tech con sede a Palo Alto, in California.
È una madre single e dedica tutto il suo tempo libero ai figli.
Marshall Weston è un potente dirigente con una moglie, Liz, che ha rinunciato a una promettente carriera da avvocato per stare a casa a occuparsi della famiglia.
Fiona e Marshall, però, saranno costretti a lottare per salvaguardare la loro posizione dagli attacchi esterni.
Cosa saranno disposti a sacrificare?
Danielle Steel, Gioco di potere, Sperling & Kupfer, 364 pagine, 19,90 euro.

Un amore all'improvviso

Lidia e Pietro vengono da storie difficili e passati tormentati, hanno caratteri opposti, eppure si trovano e istintivamente si innamorano l'uno dell'altra.
Lei, sempre alla ricerca di emozioni forti, deve però lasciarsi alle spalle Lorenzo, il suo «amoreterno» a cui è ancora legata.
Lui, invece, deve tornare ad affrontare un passato e un trauma che dopo anni di sforzi era quasi riuscito a dimenticare.
Adesso, di Chiara Gamberale, è un romanzo d'amore che non si limita alla superficie.
Entra dentro al sentimento e ai suoi dilemmi, ai suoi piaceri e alle sue difficoltà.
E racconta la paura e il coraggio di affrontare una nuova storia, di mettere la propria felicità nelle braccia di un'altra persona.
Chiara Gamberale, Adesso, Feltrinelli, 215 pagine, 16 euro.

Star da colorare

Amy Winehouse, Winston Churchill, Elvis, Marilyn Monroe.
I loro ritratti più celebri, i loro volti, da rendere vivi, per passare il tempo e sentirsi un po' artisti.
Querkles icone, di Thomas Pavitte, è questo.
Un incrocio tra album da colorare e Settimana enigmistica.
Tra le sua pagine ci sono schemi irriconoscibili, cerchi bianchi delimitati da linee nere con dentro un numero.
A ogni cifra corrisponde un colore, da usare per trasformare quel foglio senza senso nel viso di uno dei personaggi che hanno fatto la storia dei rispettivi campi.
Per passare il tempo, divertirsi e affinare le proprie capacità coi colori.
Thomas Pavitte, Querkles icone, Gribaudo, 96 pagine, 12 euro.

Dentro la Costa Concordia

Il 13 gennaio del 2012 la Costa Concordia andava a schiantarsi contro il Giglio per affondare lentamente.
Una tragedia in cui sarebbero morte 32 persone, mentre altre 4 mila sarebbero state evacuate.
Il relitto è rimasto lì, adagiato su un fianco, per due anni e mezzo, prima di essere sollevato e trasportato a Genova per lo smantellamento.
E mentre aspettava la sua fine, ha ricevuto una visita a sorpresa. Il fotografo tedesco Jonathan Danko Kielkowski si è infilato nella nave di nascosto e ha fotografato i suoi corridoi e i suoi saloni colonizzati dalle alghe.
L'impressione è quella di una nave fantasma estremamente colorata, un mix tra decadenza e meraviglia, dove il lavoro dell'uomo viene sopraffatto dalla natura.
Concordia può essere acquistato online attraverso il sito della White Press al prezzo di 49 euro.
Il 16 marzo è prevista l'uscita di un'edizione speciale numerata e autografata.
Il prezzo è di 125 euro, 98 per chi lo ordina entro il 28 febbraio.
Jonathan Danko Kielkowski, Concordia, White Press, 110 pagine, 49 euro.

L'età dell'oro di Roma

Oggi è una città in declino, sconvolta dagli scandali della politica e del malaffare.
Eppure poco più di mezzo secolo fa, all'indomani e nonostante le devastazioni della Seconda Guerra Mondiale, Roma era tornata a essere la caput mundi dell'età imperiale.
Le sue strade, i suoi bar, i suoi set erano pervasi da una vitalità artistica senza eguali al mondo.
Come Parigi e più di Parigi.
Persino Hollywood si era trasferita in pianta quasi stabile a Cinecittà, per girare i suoi kolossal.
Le star del set e i grandi scrittori sbarcavano continuamente a Ciampino, dandosi il cambio nella Città Eterna: Orson Welles, Truman Capote, Cary Grant Audrey Hepburn.
E ad accoglierli trovavano i grandi della letteratura e del cinema italiani, da Moravia a Flaiano, da Fellini a Pasolini.
Con ironia e un pizzico di nostalgia, Stefano Malatesta racconta la Roma della sua adolescenza.
Una Roma che si è persa, e resta solo un ricordo.
Stefano Malatesta, Quando Roma era un paradiso, Skira, 144 pagine 15 euro.

Twitter @FBussi

Correlati

Potresti esserti perso